Home Notizie AAA Cercasi spicci per Giulini, ma Nainggolan rimane all’Inter

AAA Cercasi spicci per Giulini, ma Nainggolan rimane all’Inter

698
0
giulini-nainggolan-inter
E’ definitivamente saltata la trattativa che poteva riportare Radja Nainggolan al Cagliari: il centrocampista belga rimane dunque in nerazzurro e si giocherà le sue carte nella formazione di Antonio Conte. Lunga giornata di colloqui tra la dirigenza dell’Inter e quella rossoblù, ma alla fine l’accordo non è stato trovato e non ci sono stati margini per una riapertura.
Ma che peccato! Come ha fatto l’Inter a non regalare un giocatore come Nainggolan al signor Tommaso Giulini? Come ha fatto l’Inter a non regalare un giocatore come Nainggolan dopo aver pagato Nicolò Barella al prezzo richiesto e ottenuto fino all’ultimo centesimo? Come ha fatto l’Inter a non regalare un giocatore come Nainggolan dopo aver regalato un altro signor giocatore, un certo Diego Godin, come?
Tutti sappiamo che il Ninja voleva andare via (l’ha confermato anche Marotta). Andare si, ovvio, tutti abbiamo il diritto di scegliere, però, perché c’è sempre un però, andare via, ma soddisfacendo le richieste dell’Inter. Perché, caro Radja, è l’Inter che ti paga, quella Beneamata che due anni fa fece pazzie per portarti a Milano. Ricordi? Ricordi che l’Inter chiuse un occhio dopo i tuoi messaggi vocali d’amore via WhatsApp? Perché, caro Radja, tutti commettiamo degli errori ma dopo bisogna correggere e ripagare con i sacrifici. O per caso seguiamo gli esempi e i riconoscimenti di Joao Mario verso l’Inter?
Onestamente, sono felice/triste/confuso/arrabbiato, ma non per gli atteggiamenti del giocatore, ma bensì per gli atteggiamenti di Eusebio Di Francesco, Tommaso Giulini e tutta la dirigenza cagliaritana. Poco professionali, zero rispetto e magri di comunicazione. Parlare di un non tuo tesserato significa non rispettare le regole del lavoro (quelle del calcio comprese). Per caso sentivate Conte, Ausilio o Marotta dire “Barella non vede l’ora di venire da noi?”. Assolutamente no. Perché? Perché non è professionale, a prescindere da ciò che promette il calciatore. L’accordo definito lo trovi con il club e non con il calciatore. Ciò che voi non avete fatto, potuto o voluto.
Adesso Di Francesco avrà qualcosa da dire. Tipo che l’Inter non ha ceduto Nainggolan perché lui continua ancora a parlare dei pali ai tempi della Roma. Ci spiace. Anzi no, riprovateci nella prossima finestra di mercato. Nel frattempo racimolate qualche spiccio in più, non si può mai sapere. Metti che il prossimo giocatore della Primavera del Cagliari non costerà 5 milioni… chissà.
Salude a tottus.
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: