Home Interviste Adriano: “Moratti è unico. Quando parlo di lui mi emoziono sempre”

Adriano: “Moratti è unico. Quando parlo di lui mi emoziono sempre”

869
0
adriano-inter-imperatore

L’ex attaccante nerazzurro Adriano Leite Ribeiro è stato intervistato ai microfoni di Dazn dove ha parlato della sua esperienza in nerazzurro e del rapporto con l’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti.

L’ARRIVO“So che ero forte. Avevo dei numeri importanti e so anche che ho sbagliato. Quando sono arrivato in Italia non riuscivo a rendermi conto, pensavo spesso “mamma mia sto in Italia sto all’Inter, è incredibile” – racconta Adriano -. Lì presenti c’erano tutti ,ricordo Branca e Materazzi. Ricordo che l’accoglienza che mi fece Ronaldo non è stata un granché. All’inizio vivevo in albergo poi lui mi chiese se potevo andare a vivere a casa sua. Io ovviamente non potevo rifiutare. Pensate un po , chi può rifiutare l’invito del Fenomeno ?”.

INTER VS UDINESE“E’ stata una partita incredibile. Sono partito dalla nostra aria di rigore fino a quella avversaria e poi ho segnato. Non ci potevo credere. Ero consapevole delle mie potenziali, sono nato con questa forza”.

MORATTI “Che posso dire di Moratti ? Per me è unico ,è un padre. Ogni volta che parlo di lui mi emoziono , lo ringrazierò sempre perché mi ha aiutato davvero tanto”. Hai gli occhi lucidi ? “Si, come ti ho detto mi emoziono davvero quando parlo di lui, ce l’ho nel cuore quell’uomo. Meritava di più nel calcio e nella vita”.

MOURINHO“Quando arrivò José io dovevo andare via ,se non sbaglio al Manchester City. Lui chiese ai dirigenti se potevo rimanere ancora. Anche lui è stato importante per la mia carriera ,perché mi ha dato quella fiducia che pian piano stava svanendo”. 

Dazn