Allegri: “Cristiano Ronaldo mi ha detto che non ha più intenzione di giocare nella Juve”

0
39
cristiano-ronaldo-allegri

Ieri Cristiano mi ha comunicato che non ha più intenzione di giocare nella Juventus. Per questo motivo non sarà convocato per domani. Ora parliamo dell’Empoli“. Il tecnico bianconero Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa per presentare il prossimo match dei bianconeri, in programma domani contro l’Empoli all’Allianz Stadium di Torino: si parte dall’imminente addio di Cristiano Ronaldo: “Abbiamo iniziato ad Udine non riuscendo a vincere una partita che si era incanalata bene. Contro l’Empoli bisognerà fare una partita pimpante. Ronaldo è una grande campione e ha dato un grande apporto, gli auguro tutte le fortune del mondo per dove andrà a giocare. Anche per i ragazzi è stato un esempio, c’è solo da ringraziarlo ma ora pensiamo ad andare avanti e fare i tre punti”, prosegue l’allenatore livornese.

Champions League – Inter-R.Madrid. Chelsea-Juve e Liverpool-Milan

“Deluso da Ronaldo? No, assolutamente. Cristiano ha fatto una sua scelta. Nella vita le cose passano. È una legge di vita. Resta la Juve che è la cosa più importante e la base solida per i risultati. È stato tre anni e ha dato il suo apporto, ora va via e la vita va avanti. Venerdì abbiamo parlato, a Udine gli ho detto della panchina. Mi aveva detto che sarebbe rimasto. Poi il mercato: è cambiata la situazione e bisogna accettarla serenamente. Alla Juve rimane chi ha piacere di rimanere, è molto semplice. Abbiamo il primo obiettivo con la Champions, una squadra con margine di miglioramento. Mancano 3-4 giorni alla fine del mercato. Con la società siamo in linea. Se riusciamo a trovare un giocatore che soddisfa le esigenze e migliora la rosa, bene. Altrimenti restiamo questi. Abbiamo Arthur fuori che sta lavorando, sono soddisfatto però dei ragazzi, la rosa è ottima. Hanno tutti le potenzialità per poter fare una grande stagione”, ha detto Allegri.