Amazon si prende anche la Serie A? De Siervo: “Staremo a vedere”

0
603
Serie-A-rigori-a-favore-e-contro

Dopo essersi assicurato in esclusiva le migliori 16 partite del mercoledì di Champions LeagueAmazon starebbe meditando se entrare anche nel mercato dei diritti tv della Serie A. Un tema, questo, che nei prossimi giorni dovrebbe arrivare ad un punto di svolta. Il 26 gennaio, infatti, scade il termine per presentare le offerte per i diritti tv domestici da cui si attendono 1,15 miliardi di ricavi annui, 177 milioni in più di quanto assicurano Sky e Dazn nel triennio in corso.

Il problema più urgente per i club, considerato il momento di incertezza per la pandemia di coronavirus, è reperire liquidità dopo la riduzione dei proventi da stadio e sponsor di almeno mezzo miliardo. Per l’asta per le trasmissioni all’estero del campionato di Serie A sono arrivate 49 offerte, 14 presentate da intermediari e 35 da broadcaster. Secondo indiscrezioni di stampa, però, le offerte non raggiungerebbero le cifre dello scorso triennio, quando furono pagati 1050 milioni.

Antonello smentisce: “L’Inter non cambia nome. Abbiamo un progetto”

Già nelle prossime ore, probabilmente, la situazione diritti tv del calcio dovrebbe farsi un po’ chiara. Infatti, l’ad della Lega Calcio Luigi De Siervo ha commentato così a Radio Kiss Kiss: “Amazon in Serie A? Ha dimostrato di avere attenzione per il calcio. Ha investito in Germania, Inghilterra e Italia con la Champions. Staremo a vedere il 26 di gennaio cosa verrà fuori dall’asta per i diritti della serie A”, le sue parole.

Calcio e Finanza

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

CF – Suning fa causa alla Premier League: è scontro totale