Anche la Primavera dell’Inter è pazza, da 2-0 a 2-3: Pescara battuto

0
2759
primavera-inter-pazza
inter.it

Nella prima giornata del campionato Primavera 1 TIM, l’Inter di Armando Madonna batte in rimonta il Pescara 3-2. Primi venti minuti da dimenticare per i nerazzurri che si ritrovano in svantaggio per 2-0, poi una bellissima seconda parte di partita firmata dalle reti di Oristanio e Schirò, oltre al decisivo e sfortunato autogol di Paolilli. L’U19 supera il Pescara e comincia la stagione con tre punti. A Città Sant’Angelo, il Pescara passa a condurre al 5′ con Borrelli che trasforma in gol il passaggio filtrante di Pavone. La squadra di casa raddoppia al 12′ grazie al calcio di rigore trasformato da Pavone: dopo il fallo di mano della retroguardia nerazzurra, Pozzer intuisce l’angolo ma non riesce a parare. Poco prima della mezz’ora il tecnico nerazzurro Madonna opta per una doppia sostituzione: entrano Vaghi e Oristanio per Ntube e Gianelli. E’ la mossa giusta per l’Inter, che al 37′, proprio con Oristanio, riapre la partita.

La Primavera nerazzurra comincia a marce altissime nella seconda frazione e nei primi minuti colleziona diverse occasioni da rete con Vergani, Agoume e Colombini. Al 58′ bellissimo colpo di tacco di Vergani che coglie il palo. Pochi minuti più tardi è il turno di Oristanio, sempre nel vivo della manovra, che col mancino trova la traversa. Il muro del Pescara cade al 68′, l’Inter pareggia meritatamente la sfida con Schirò. Il capitano nerazzurro, ben servito da Oristanio, spiazza Sorrentino grazie alla deviazione di un difensore avversario. All’80’ Fonseca ha l’occasione del 3-2 ma manca il pallone a pochissimi metri dalla linea di porta. A un minuto dal 90′ l’Inter SEGNA IL 3 A 2: altro grande spunto di Persyn sulla destra, cross al centro e deviazione sfortunata di Paolilli dopo la girata di Fonseca. L’U19 di Armando Madonna supera la primavera del Pescara proprio al photofinish e ottiene i primi tre punti della stagione.

PESCARA-INTER 2-3
Marcatori: 
5′ Borrelli, 12′ Pavone rig., 37′ Oristanio, 24′ st Schirò, 44′ st aut. Paolilli PESCARA: 1 Sorrentino, 2 Paolilli, 3 Quacquarelli, 4 Cipolletti, 5 Chiacchia, 6 Camilleri, 7 Martella, 8 Mercado (15′ st Palmucci 16), 9 Borrelli, 10 Pavone (41′ st Chiarella 20), 11 Pina Gomes (4′ st Masella 19)
A disposizione: 12 Radaelli, 13 D’Angelo, 14 Renzetti, 15 De Marzo, 17 Tringali, 18 Zinno, 21 Blanuta, 22 Saza Razvan, 23 Tamborriello
Allenatore: Nicola Legrottaglie INTER: 1 Pozzer; 2 Kinkoue, 4 Ntube (27′ Vaghi 14), 6 Pirola; 7 Persyn, 8 Gianelli (27′ Oristanio 20 — 39′ st Attys 17), 5 Agoume, 10 Schirò, 3 Colombini (13′ st Burgio 15); 9 Vergani, 11 Mulattieri (1′ st Fonseca 22)
A disposizione: 12 Stankovic, 21 Tononi, 13 Moretti, 16 Vezzoni, 18 Squizzato, 19 Sami
Allenatore: Armando Madonna

Arbitro: Filippo Zaccaglia (sez. Jesi)

Recupero: 3′ – 5′

Ammoniti: Kinkoue (45′), Borrelli (8′ st), Pirola (20′ st), Schirò (45′ st)

Espulso: D’Angelo (48′ st)

inter.it