Home Notizie Assurdo Suarez, truffa per la cittadinanza: esame concordato.

Assurdo Suarez, truffa per la cittadinanza: esame concordato.

512
0
suarez-atletico-tutto-fatto-juve-beffata

Un’inchiesta della Guardia di Finanza della Procura di Perugia ha accertato che l’esame di Luis Suarez per ottenere la cittadinanza (non ancora concessa) è stato superato grazie a una truffa. I militari delle Fiamme Gialle stanno acquisendo documentazione nell’università del capoluogo umbro e notificando una serie di avvisi di garanzia. Dalle indagini è emerso che gli argomenti della prova d’italiano sostenuta dall’attaccante della nazionale uruguaiana erano stati concordati prima e i punteggi assegnati prima ancora dello svolgimento della prova. Tra gli indagati ci sono la rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia Giuliana Grego Bolli e il direttore generale Simone Olivieri. Con loro anche la direttrice del Centro per la valutazione e certificazione linguistica dell’ateneo Stefania Spina. Anche se Suarez non è indagato, non è escluso che il calciatore del Barcellona Suarez possa essere sentito dai pm come persona informata sui fatti. Non sarebbero coinvolte nemmeno persone dell’entourage dell’atleta.

Il sito della Gazzetta dello Sport riporta alcuni stralci di intercettazioni che confermerebbero la truffa per l’esame di lingua italiana

Le indagini erano scattate a febbraio 2020 per fatti diversi e maturati nel contesto dell’università per stranieri. “Dalle attività investigative – sottolinea una nota della procura firmata da Raffaele Cantone, l’ex presidente dell’Autorità nazionale Anticorruzione che si è insediato a Perugia nel giugno scorso – è risultato che gli argomenti oggetto della prova d’esame sono stati preventivamente concordati con il candidato e che il relativo punteggio è stato attribuito prima ancora dello svolgimento della stessa, nonostante sia stata riscontrata, nel corso delle lezioni a distanza svolte da docenti dell’ateneo, una conoscenza elementare della lingua italiana”. Sono stati notificati agli indagati avvisi di garanzia per rivelazione di segreti d’ufficio, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e altro. L’Università per Stranieri di Perugia ha ribadito la correttezza e la trasparenza delle procedure seguite per l’esame sostenuto dal calciatore Luis Suarez e confida che “la correttezza emergerà al termine delle verifiche”.

Gazzetta dello Sport

LEGGI ANCHE:

“Dal Pino clown”, multa a Zhang a all’Inter: la nota della Procura Federale