Ausilio: “Ciò che è successo in estate poteva ammazzare chiunque, non noi”

Piero Ausilio, direttore sportivo dell’Inter, è tornato sulla rivoluzione estiva. Il ds nerazzurro, parlando a Sky Sport, applaude la dirigenza e tutto il mondo nerazzurro per come hanno saputo affrontare momenti difficili. Queste le sue parole:

“La situazione è stata dipinta peggio rispetto a quella che era la realtà, non ci si può arrendere alla prima difficoltà. Perdere un allenatore come Antonio Conte e un giocatore come Achraf Hakimi e poi successivamente il duo Romelu Lukaku e Christian Eriksen poteva ammazzare chiunque, ma non noi”.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Veri Interisti (@veriinteristi)

In casa Inter, dunque, i dirigenti non si sono mai abbattuti e sono subito corsi ai ripari. Il campo, per ora, sta dando ragione alle scelte del club: “Non ci siamo mai persi d’animo, ci siamo guardati in faccia. Perdere persone di quel calibro poteva sembrare una montagna enorme da scalare, ma è il bello di questo sport e di questo lavoro perché hai subito un’altra occasione”, conclude Piero Ausilio.

Sky Sport

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Inzaghi: “Rigori? Non sbaglia solo chi non li tira. Questa è la nostra forza. I ragazzi si sentono più liberi con me? Dovete chiedere a loro”

ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -