Barcellona, dalla Spagna accuse gravi: “Rischia la bancarotta fraudolenta”

0
308
barcellona-accuse-pesanti-dalla-spagna

In Spagna fanno accuse molto gravi, dei quotidiani sostengono che il Barcellona avrebbe falsato dei bilanci ed ora il club catalano rischia la bancarotta fraudolenta.

“Il Barcellona rischia la bancarotta”. Aveva dichiarato Victor Font, candidato alla carica di presidente nelle elezioni dell’anno prossimo della società blaugrana. Dopo le dimissioni di 6 membri del Cda, arriva un’altra grana per Bartomeu.

L’imprenditore ha voluto denunciare tramite una lettera inviata ai giornali in Spagna, la mala gestione del club da parte dell’attuale presidente:“Per molto tempo abbiamo avvertito i membri della società che il club si sta avviando alla tempesta perfetta. E i problemi non nascono adesso – ha scritto – abbiamo vissuto la condanna del club sul caso Neymar, le divergenze pubbliche tra dipendenti e giocatori, e l’udienza sul caso dei social media che sembra confermare lo scandalo”.

Ma non solo:“Se ci aggiungiamo una politica sportiva irregolare, la ripartizione del CdA e una significativa riduzione degli incassi a causa della pandemia, il risultato è il pericolo di una bancarotta economica e morale verso cui il club si sta muovendo. Game over”.

Ma la tempesta perfetta nella dirigenza del Barcellona continua. Il presidente Josep Maria Bartomeu ha ridisegnato il suo consiglio d’amministrazione dopo la pioggia di dimissioni (ben sei) dei giorni scorsi. I catalani, inoltre, hanno deciso di denunciare l’ex vicepresidente Emili Rousaud per le sue dichiarazioni nell’ambito dello scandalo I3 Ventures: “Qualcuno ha messo le mani nelle casse del club”.

Un’accusa di corruzione bella e buona che il club ha voluto smentire con un comunicato: “Accuse gravi e infondate, abbiamo deciso di adire le vie legali”. Una situazione incandescente non nel momento migliore per i catalani.