Bellinazzo: “Plusvalenze Inter? Differenze chiare con il caso Juve. Difficile evidenziare un reato, vi spiego”

Marco Bellinazzo, esperto di economia, ha raggiunto i microfoni di Tutti Convocati per approfondire il tema delle presunto plusvalenze gonfiate e della perquisizione avvenuta ieri nella sede dell’Inter (LEGGI QUI). Queste le sue parole:

Uefa, Rummenigge: “L’ultimo bilancio della Juve mi ha lasciato perplesso”

“È un po’ l’eco dell’inchiesta sulle plusvalenze della Juventus, secondo gli inquirenti gonfiate. Nel caso dell’Inter, l’inchiesta parallela è concentrata in due stagioni per 90 milioni di plusvalenze. Quelle più rilevanti si sono verificate riguardo a giocatori che comunque hanno dimostrato il loro valore, vedi Andrea Pinamonti. Ci sono poi operazioni che vanno anche in senso opposto, per esempio quella di Nicolò Zaniolo. Si cerca qualcosa che attesti un dolo, come per esempio le intercettazioni dei dirigenti della Juventus, altrimenti si resta al palo. È davvero molto difficile stabilire il valore di un calciatore, anche con il migliore degli algoritmi, ma soprattutto evidenziare un reato. Ci sono elementi psicologici e soggettivi che non possono essere inclusi”, ha detto Bellinazzo.

Tutti Convocati

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

De Vrij: “Questa la differenza tra Inzaghi e Conte. Il Re dell’Inter? Il Mister o il capitan Handa”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Veri Interisti (@veriinteristi)

ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -