Boniek: “L’autogol è regolare”. Poi punge Vlahovic e De Ligt

0
63
boniek-attacca-super-league

L’ex bianconero Zbigniew Boniek è ospite di Radio Anch’io Lo Sport, dove analizza il match tra Inter e Juve: “Una bella partita, sentita da ambo le parti. Quando vinci in campo è meritato anche se la Juventus è stata poco fortunata soprattutto i primi 20-25′. Hanno cercato in tutti i modi il gol, ma anche l’Inter è stata molto brava. Poi come sempre in queste partite prevalgono le polemiche. La cosa che mi infastidisce di più, nel calcio di oggi, sono i giocatori che pesano 90 kg e basta che uno gli sfiori la faccia e cascano come prugne (frecciatina a Vlahovic e De Ligt). Rigore Inter? Per il regolamento è rigore, ma vedo che se ne fischiano di un po’ troppo morbidi”.

L’AUTOGOL JUVE

“L’arbitro non ha dato il gol, ha fischiato fallo. Ma in realtà il gol era regolare, se lo fanno da solo i giocatori della Juventus. Il Var è intervenuto perché altrimenti si sarebbe ripreso con una punizione per la Juve. Scudetto? Pensavo si trattasse di una corsa a quattro. Dopo la sconfitta di ieri anche Allegri ha detto che non si parlerà più di scudetto. Però una volta mi sembra che l’Inter sia più forte, poi sembra il Milan o il Napoli. Può vincerlo ognuna di queste tre squadre”.

DYBALA

“Un grande giocatore ma l’aspetto tecnico ormai valgono un terzo delle considerazioni. Magari vuole provare qualcosa di nuovo. Non trovo nulla di scandaloso, il giocatore dà il meglio fino alla fine del contratto e poi può decidere di andare a cercare altro”, conclude Boniek.

Radio Anch’io Lo Sport

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Inzaghi: “Per la firma ho chiesto di aspettare. Il rigore? Netto”. Poi punge Allegri