Home Interviste Bonolis: “Tanto contento per Conte quanto dispiaciuto per Spalletti”

Bonolis: “Tanto contento per Conte quanto dispiaciuto per Spalletti”

785
0
bonolis-materazzi - inter

Bonolis dice ‘sì’ ad Antonio Conte, nonostante il suo passato bianconero. Il conduttore di fede nerazzurra ha parlato ai microfoni del Corriere della Sera: 

“È un professionista, un grande allenatore. Bisogna guardare avanti, non indietro”

Conte è uno di quelli che dice che gli scudetti della Juve sono 37. Fastidio?
“Era nella Juve e si doveva accordare a quello che suonavano gli altri violini”. Dunque contento senza remore?
“Sì. Tanto contento per Conte quanto dispiaciuto per Spalletti: Luciano avrebbe meritato di giocarsi un’altra stagione, una stagione priva delle difficoltà che ci sono state in questa appena trascorsa con i paletti del fair play finanziario, gli infortuni di Nainggolan e Vecino, la grana Icardi… Alla fine passando tra Capo Horn e il Capo di Buona Speranza ha portato la nave in porto”. Cosa aggiunge Conte all’Inter?
“Porta una serietà e un rigore professionale che alla Juve sono la regola e all’Inter vanno e vengono. Infatti ha subito detto che non vuole vedere una pazza Inter. Penso che serva un mercato importante in cui due ruoli sono imprescindibili: un regista e un giocatore offensivo di fantasia”. Icardi sì o no?
“Il calciatore Icardi lo terrei, il marito Icardi mostra difficoltà di gestione: non sai mai se gioca dottor Jekyll o mister Hyde”. conclude Paolo Bonolis

Corriere della Sera