Home Notizie Bufera AIA, Giacomelli e Massa sospesi: Marelli dice la sua

Bufera AIA, Giacomelli e Massa sospesi: Marelli dice la sua

0
59
giacomelli-massa-sospesi

L’Associazione italiana Arbitri nella bufera. Dopo la squalifica di Pasqua e La Penna (i più conosciuti del gruppo dei 7 tra arbitri e assistenti sanzionati in primo grado per le presunte alterazioni dei rimborsi spese) e le dimissioni di Calvarese appena arrivate  per ragioni di lavoro, il neo-designatore Gianluca Rocchi perde altri due pezzi. Gli arbitri Massa e Giacomelli sono sotto indagine della Procura arbitrale sempre per questioni legate ai rimborsi delle trasferte e sono stati sospesi cautelativamente. Non partiranno dunque per il raduno della CAN di serie A e B che scatta in queste ore a Sportilia, dove a questo punto Rocchi e i suoi vice invece dei 51 previsti avranno a disposizione 46 arbitri. A carico dei due arbitri è stato aperto un fascicolo per irregolarità amministrative. Una situazione molto spinosa che ha riguardato il calcio italiano e in particolare la classe arbitrale che si trova ancora una volta nella bufera. A fare chiarezza sulla situazione ci prova l’ex arbitro Luca Marelli che prova a calmare un po’ le acque ai microfoni di Tutti Convocati:

“Giacomelli e Massa sospesi? In un caso dei due forse dipende da un problema di software. Io non li avrei sospesi. C’è stato un confronto tra arbitri e dirigenti, le posizioni sono molto leggere. Da quello che so potranno rientrare in campo sin da agosto. Il problema è che se fosse un errore quello riguardante i due arbitri, sarebbe un problema gigantesco a livello mediatico. Non si può sospendere preventivamente due arbitri e far uscire la notizia sui giornali. Non è stata l’Aia a comunicarlo”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Dagospia se la ride: “Brutto colpo per la Juve: si dimette…”