Capuano: “Marotta mette k.o Paratici. Dybala grande alleato”

0
3188
marotta - inter

Giovanni Capuano, giornalista di Panorama, tramite il suo editoriale online ha commentato l’acquisto di Romelu Lukaku da parte dell’Inter.

“Ha vinto Marotta e ha perso Paratici: non è solo una questione di rapporti personali, ma di posizionamento. A lungo il nuovo plenipotenziario interista è stato sotto scacco, quasi messo nell’angolo dall’ex delfino e amico che ne aveva bloccato tutte le vie d’uscita per l’attacco: Dzeko in Italia, facendo asse con la Roma, Lukaku a Manchester entrando pesantemente in gioco con la mossa Dybala a spiazzare tutti. Di sicuro la Juventus ha ottenuto di far pagare l’attaccante belga più di quanto Suning non avesse messo in conto, ma il gioco di veti e contro veti non è riuscito fino in fondo”.

“Di sicuro Marotta ha rischiato molto nell’ultimo meseNon gli fosse entrata la mossa Lukaku si sarebbe trovato scoperto e fuori tempo massimo. Un piano B non è mai veramente esistito e sarebbe stato comunque un azzardo sia tecnico che economico – scrive il giornalista -. Un k.o accarezzato per qualche giorno da Paratici, ma naufragato con il ‘no’ di Dybala al trasferimento allo United. Che sia stata una scelta totalmente autonoma o indotta da un pressing di Marotta è materia per storici. La Joya è stata il miglior alleato dell’Inter e ha consentito di riaprire una partita che pareva rovinosamente chiusa. Detto che sarà poi il campo a determinare il pieno successo (o il fallimento) della strategia interista, non essere riuscito a far saltare l’assalto a Lukaku ha determinato un passo indietro per Paratici su diversi fronti. Intanto l’avversaria principale si è presa il giocatore richiesto espressamente dall’allenatore, completando il risiko innescato con la marginalizzazione di Icardi. E poi la Juventus ha scoperto di avere in casa un problema di non poco conto da gestire. Dybala, Higuain e Mandzukic sono esuberi che in larga parte si sarebbero risolti nel triangolo con Manchester e che, invece, ora necessitano di altro tempo e lavoro per trovare collocazione, dare ossigeno ai conti e fare spazio ai giocatori che servono a Sarri”.

Panorama