Cassano: “Conte? Vi faccio l’elenco dei giocatori che lui ha massacrato”

0
551
cassano-inter-conte-giocatori

Antonio Cassano non risparmia critiche verso la ‘sua’ Inter dopo l’eliminazione dalla Champions League. L’ex attaccante nerazzurro durante una conversazione su Bobo Tv con il padrone di casa, Daniele Adani e Nicola Ventola ha bastonato l’ex commissario tecnico della nazionale: “Per quanto riguarda l’Inter parliamoci chiaro. In queste sei partite di Champions League ha fatto sempre male: ha giocato malissimo, senza nessuna idea”, inizia così l’attacco di FantAntonio.

Per Cassano il reale problema dell’Inter è la mancanza di qualità a centrocampo ma anche in attacco: “Il calcio si fa di qualità: in Italia puoi giocare con Romelu Lukaku, che a livello di fisicità nessuno gli sta dietro, ma in Champions League serve qualità. Christian Eriksen, in cinque minuti, ha fatto più di Nicolò Barella e Roberto Gagliardini”, l’affondo di Cassano che ha poi dato un monito ad Antonio Conte e alla società: “L’Inter ha fatto flop, in questo momento qua Antonio Conte deve fare solo una cosa: essere obbligato a vincere lo scudetto. Altrimenti diventa un massacro se non vince un campionato, bisogna cambiare tutto”.

Secondo Cassano, mesi fa grande sponsor di Conte, l’ex allenatore di Chelsea e Juve non ha saputo valorizzare alcuni calciatori fondamentali della rosa nerazzurra: “Milan Skriniar, prima di arrivare Conte, era uno dei giocatori più ambiti d’Europa e l’ha massacrato. Ha massacrato Diego Godin, trattandolo malissimo. Ha massacrato e umiliato Eriksen. Achraf Hakimi ha fatto qualche gol, ma per me è un giocatore diverso. È in confusione, perché è un giocatore che devi lasciarlo libero: fargli fare l’esterno a tre o a quattro, ma lasciarlo libero. Al Borussia Dortmund giocava negli ultimi trenta-quaranta metri, all’Inter fa l’indispensabile”.

Il 38enne di Bari Vecchia ha poi parlato di Christian Eriksen, messo ai margini dall’allenatore e di Arturo Vidal voluto a tutti i costi dall’allenatore dell’Inter: “Eriksen? Tanti meriti, ma anche tanti demeriti. Ha chiesto a tutti i costi, già l’anno scorso, Arturo Vidal che sta dando poco in un ruolo che non è suo. Spesso e volentieri lo sta facendo giocare in mezzo, però Vidal dobbiamo ricordare che non è più quello di sei anni fa. Ha insistito tanto per averlo, e non gli sta dando. Poi, ultima cosa: ha voluto ingaggiare Alexis Sanchez, facendogli un contratto importante, ma non lo sta usando tanto. Tantissime cose buone, ma anche tanti errori. E a me non piacciono le persone che hanno tanti alibi”.

Bobo TV

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Solskjaer punge Lukaku, Raiola: “Pensi a far giocare Pogba, invece di paragonare Haaland a…