Home Notizie Ceferin: “15 anni fa la Juve era in B. I governi, i...

Ceferin: “15 anni fa la Juve era in B. I governi, i media, i tifosi sono con noi”

0
uefa-superlega-fair-play-finanziario-ceferin-finiremo-i-campionati-ma-non-a-settembre-il-fair-play-finanziario-resta-uefa-eca

Aleksander Ceferin, presidente dell’Uefa, parla in maniera netta della creazione della Superlega.

“Dobbiamo mantenere il sogno vivo – dice Ceferin -. I grandi club non erano grandi un tempo e non c’è garanzia lo siano in futuro. Il calcio non è prevedibile, questo lo rende così popolare. Guardate al Manchester United prima di Ferguson, la Juve era in Serie B quindici anni fa. Come sarebbe stata la Superlega se ci avessero pensato anni fa? Con il Nottingham Forrest, Amburgo, Porto, Stella Rossa. Il calcio ha bisogno di squadre come Atalanta, Celtic, Dinamo Zagabria. Alcuni non capiscono, se non guardando al conto in banca. Chi pensa di essere intoccabile dovrebbe ricordare da dove viene e ricordare che se oggi è grande è in parte merito dell’Uefa. Le squadre inglesi? Hanno fatto un grande errore. Qualcuno dice che sia avarizia. Arroganza. O ignoranza del calcio inglese. Non importa. Importa che c’è ancora tempo per tornare indietro. I tifosi inglesi meritano rispetto. I governi, i tifosi, i media sono con noi. Gli permetteremo di prendere il calcio? No, credetemi. Non perderemo questa partita. In tempo di crisi, l’umanità può andare verso gli interessi personali o la solidarietà. Abbiamo scelto la solidarietà ed è la giusta scelta, non ce ne pentiremo”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Florentino Perez: “Niente Super League per ricchi. Salviamo il calcio”

Exit mobile version