Home Notizie C&F – Aumenta il debito della Serie A: superati i 4 miliardi

C&F – Aumenta il debito della Serie A: superati i 4 miliardi

77
0
verona-inter-quarantena-playoff-governo-serie-a-stipendi-aic-la-lega-ripresa-a-maggio-debito-serie-a

“Continua a peggiorare la situazione finanziaria, in termini aggregati, dei club di Serie A”. E’ quanto si legge nel Report Calcio 2020, che fotografa i conti della stagione 2018-2019. Secondo le rilevazioni degli esperti di PwC, che insieme al Centro studi della Figc e ad Arel hanno curato il rapporto, il debito complessivo dei club di Serie A ha sfondato il muro dei 4 miliardi di euro, in crescita dell’11% rispetto alla stagione 2017-2018.

“La componente maggiore – riporta calcioefinanza.it -, dell’indebitamento dei club di Serie A è rappresentata dai debiti finanziari (verso banche, società di leasing e factoring, obbligazioni) che, secondo quanto indicato nel report, si sono attestati al 30 giugno 2019 a 1,35 miliardi di euro (1,18 miliardi al 30 giugno 2018) con un’incidenza sul totale dei debiti del 31%”.

Poi aggiunge: “Allo stesso tempo – si legge -, cresce in misura significativa il valore aggregato del patrimonio netto delle società (+28,5%), raggiungendo la soglia dei 551 milioni di euro. Nel 2018-2019 i proprietari dei club professionistici italiani hanno operato interventi di ricapitalizzazione pari in totale a 485,5 milioni di euro, di cui il 30% apportati da club con proprietari italiani e il 70% da società con azionisti di riferimento stranieri (provenienti principalmente da Stati Uniti e Cina). Il dato aggregato relativo agli ultimi 8 anni analizzati si attesta intorno ai 2,8 miliardi di euro di ricapitalizzazioni”.

LA SITUAZIONE DELL’INTER

Per quanto riguarda invece l’Inter il sito scrive (presi in considerazione solo i debiti finanziari, al netto dei debiti verso soci e parti correlate, e la liquidità in cassa) “va segnalato che il dato sull’indebitamento lordo al 30 giugno 2019 non incorpora i prestiti effettuati dall’azionista di controllo Suning. Debiti che sono stati in parte convertiti in capitale nel corso del secondo semestre dell’esercizio 2019/2020 e che al 30 giugno 2019 ammontavano a 200,2 milioni di euro (230,6 al 30 giugno 2018)”.

calcioefinanza.it

LEGGI ANCHE:

VIDEO – Conte-Godin show: “Fattela ‘na birretta Diego! A me fa…”