Chiellini: “Icardi è devastante. Perché l’Inter non lo tiene?”

0
147
icardi-chiellini-inter-lautaro-lukaku

Dalle pagine del proprio libro Io, Giorgio scritto con Maurizio Crosetti, Giorgio Chiellini ha parlato anche di quello che riguarda Mauro Icardi, ex capitano dell’Inter oggi al PSG in attesa di eventuale riscatto, ma pure storico obiettivo di mercato della Juve. Queste le sue parole in più dettagli e momenti di analisi differenti:

Chiellini comincia con l’analizzare la sua stima per Icardi come centravanti: “Tra i grandi avversari che ho incontrato, stimo molto anche Icardi, che dentro l’area è ai limiti dell’immancabile, un serpente pure lui. Lo definirei impressionante. Poi Mauro contro la Juve ha segnato spesso, questo mi fa male. Ma Mauro è anche un ragazzo buono, ne sono convinto…”.

Il capitano bianconero commenta poi la cacciata di Icardi dall’Inter un anno fa: “All’Inter deve essere successo qualcosa, lo dico da fratello maggiore, ci separano nove anni. Immagino non abbia gestito bene certe situazioni interne, forse ha forzato un po’ troppo la mano, ma dal punto di vista sportivo mi chiedo come un campione del genere – raccoglie SOS Fanta da Io, Giorgionon sia rimasto in nerazzurro quindici anni segnando altri 200 gol; poi, da juventino mi dico che per fortuna non è successo… ma ve l’immaginate l’Inter con Icardi insieme a Lukaku e Lautaro?”.

Chiellini analizza poi la gestione in merito al caso di Marotta e Conte, che conosce bene: “Su Icardi devono essere scattate altre dinamiche interne, e se due persone come Marotta e Conte hanno deciso di fare a meno di Icardi un motivo lo avranno avuto. Probabilmente era la decisione più giusta da prendere, però Maurito è un numero 9 che sposta l’equilibrio, anche senza avere vinto niente, per adesso. Mai avuto dubbi sul fatto che avrebbe segnato tanto anche in Francia”, ha scritto lo juventino.

Sos Fanta