Chiellini: “Una volta abbiamo tifato Inter, come eravamo ridotti…”

0
105
chiellini-odio-inter-melo-balotelli

Giorgio Chiellini e l’ossessione per l’Inter. Il difensore bianconero ricorda il primo scudetto dell’era Antonio Conte, vinto nel 2012. Ci toccava andare a giocare contro il Cagliari  tifando l’Inter, perché a Milano c’era il derby, pensate un po’ come eravamo ridotti…, scrive il capitano della Juventus nella sua autobiografia.

Legrottaglie: “Non condivido le parole di Chiellini e vi spiego il motivo”

Il difensore ricorda la vittoria della Beneamata per 4-2 contro il Milan di Massimiliano Allegri e che regalò alla Juve il 28° titolo sul campo neutro di Trieste. “Vennero mio fratello, mia mamma, mio suocero, cinque ore di macchina da Livorno. Ricordo la tensione la domenica, dopo la merenda delle 17”.

Ziliani attacca Chiellini: “Avete letto le sue parole su Ramos? Schifo vero!”

Lo juventino racconta le ore che portato allo scudetto della squadra di Torino: “Poteva succedere di tutto. Se avessimo pareggiato e il Milan avesse vinto… Ma dopo 6 minuti eravamo già in vantaggio, e l’Inter ne fece 4 al Milan. Sul nostro 2-0, autogol di Canini, ci concentrammo sul risultato del derby milanese e a un certo punto capimmo che era fatta”, ha ricordato il capitano bianconero.

Calciopoli, quando l’avvocato della Juve disse: “Eravamo da C, chiesta la B”

Chiellini ha voluto anche tornare e polemizzare per l’ennesima volta sugli scudetti tolti dopo lo scandalo di Calciopoli. Il difensore sottolinea: “Quello di Trieste non è stato il mio primo scudetto – scrive Chiellini nella sua autobiografia -. Sul campo in realtà lo avevo già vinto nel 2006. Ero giovane, avevo messo insieme 23 presenze in partite vere, quelle importanti. Capello me le faceva giocare tutte. Insomma, mi era sembrato fin troppo facile, non me n’ero quasi reso conto”.

LEGGI ANCHE:

Repubblica: “La voce su Marotta l’ha messa Lotito. Inter infuriata”