Conte: “A chi voglio dedicare lo Scudetto? Onestamente a me stesso”

0
89
conte-inter-tv-conferenza-stampa

Nel giorno dello scudetto Antonio Conte si concede ad una chiacchierata con Inter TV rispondendo alle domande dei tifosi sul canale Twitch del club: “Penso che la partita di oggi sia stato il giusto finale di un’annata straordinaria. Abbiamo fatto un bella partita, ho chiesto ai ragazzi di non risparmiarci. Nonostante il finale di campionato e il fatto di essere già appagati, è la dimostrazione che i ragazzi hanno preso la mentalità giusta. Sono 91 punti, abbiamo la miglior difesa e il secondo miglior attacco. Abbiamo fatto qualcosa di importante. La Coppa con i tifosi? Avere un po’ di tifosi alla stadio è stato bello, anche se pochi erano caldi e ci hanno aiutato. C’è poco da dire per come siamo stati accolti e per quello che abbiamo vissuto dopo. Ci deve solo rendere felici, abbiamo regalato qualcosa di bello ai tifosi che a prescindere sono sempre schieratati al fianco della squadra”.

Conte continua: “Il giocatore più simpatico? È una squadra piena di giocatori simpatici. Tutti nascondono un qualcosa che è piacevole. Sanno benissimo con me che sul campo non si scherza, però anche io fuori dal campo con loro e in generale ognuno di noi ha dei lati più simpatici e piacevoli. Con alcuni ti devi buttare a terra per le risate. E’ bello e piacevole, si creata alchimia tra di noi. Oltre al rispetto per il lavoro c’è quello per le persone. Scudetto all’Inter tra le imprese fatte. Non era semplice, venendo all’Inter mi sono messo in grande discussione perché arrivavo in una squadra che non vinceva da tanto. Abbiamo lavorato e dopo un anno di lavoro abbiamo fatto qualcosa di incredibile. Non è stato semplice e non è semplice, l’Inter è una squadra che quando ci lavori capisci tante cose. Vincere lo scudetto qui mi dà grande soddisfazione e mi fa capire che la serietà, il lavoro e il sacrificio sono l’unica arma che io e i calciatori possiamo avere. Siamo stati bravi tutti: io, i calciatori e il club. A chi voglio dedicarlo? Onestamente a me stesso. So che non è stato un percorso semplice in questi due anni, ho dovuto tirare fuori tutto da dentro di me. In certi momenti vengono dei dubbi, anche su te stesso, ma ho superato tutto e tutti ed alla fine è la dimostrazione che siamo stati tutti bravi. Anche il sottoscritto”, conclude Conte.

Inter TV

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Sansone: “Non voglio che la Juve vada in Champions. Mai tifato per quella squadra”