Conte: “Eriksen ha scelto noi ed è un grande colpo. Brozovic ci sarà”

0
1636
conte-conferenza-stampa-inter-verona

Antonio Conte è protagonista al Suning Training Centre per la consueta conferenza stampa pre-partita. Ecco le sue parole: “La squadra sta bene, c’è sicuramente la soddisfazione di aver raggiunto la semifinale di Coppa Italia nonostante le difficoltà del giorno prima. Ci siamo allenati bene, siamo pronti ad affrontare la gara”.

MERCATO“Soddisfatto del mercato? Alleluja (ride). Io ho spiegato fin dal primo giorno del mercato cosa sarebbe successo. Se avessimo venduto avremmo presto dei giocatori. Abbiamo ceduto Politano e abbiamo acquistato Eriksen. Ne sono andati via due in prestito e ne abbiamo presi due in prestito. Sono stato onesto perché lo sapevo”.

ERIKSEN“Christian stava giocando poco con il Tottenham – sottolinea Conte -. Faceva spezzoni d gara, ma tutto sommato fisicamente l’ho trovato in una discreta condizione. Oggi farà il quarto allenamento, sta entrando nella nostra idea di calcio. Abbiamo parlato tanto con lui per fargli capire cosa vogliamo da lui. Sicuramente è un calciatore che recepisce subito. Siamo contenti di averlo con noi. Si aggiunge a un reparto di centrocampisti con buone caratteristiche. Lui come Zidane? Ha caratteristiche totalmente diverse. Eriksen ha qualità, visione di gioco, può fare gol. Può essere un rifinitore. Zidane aveva altre caratteristiche”.

ESPOSITO E SANCHEZ“Uno dei due giocherà, ovvero chi darà più garanzie. L’assenza di Lautaro è importante, ha affinato l’intesa con Lukaku perché hanno giocato sempre loro. La sua squalifica è un’opportunità per chi ha giocato meno”.

LA ROSA ATTREZZATA“Il tempo lo dimostrerà – dice Conte -. Dobbiamo parlare di chi c’è, sono contento di allenare questo gruppo di calciatori che prima di tutto sono uomini. Mi è dispiaciuto per chi è andato via perché Lazaro, Dimarco e Politano hanno dimostrato attaccamento e senso di appartenenza. Penso siano dispiaciuti anche i compagni. I tre nuovi arrivano da un altro campionato e devono conoscere la lingua. Dobbiamo essere bravi, sarà importante star bene tra di noi perché creare qualcosa dall’interno aiuta a superare quel che avviene all’esterno”.

INTER-PREMIER“Io ho vinto due trofei in due anni, non è una passeggiata in Inghilterra visto anche chi allena lì. Klopp è al quarto anno in Inghilterra e e a livello nazionale non ha vinto. Guardiola al primo anno lo stesso. Io sono contento del fatto che Young, Moses ed Eriksen abbiano deciso di venire. Eriksen è stato un gran colpo per il club, era nelle condizioni di scegliere e ci ha scelto. Questo ci deve dare grande soddisfazione e orgoglio. Significa che l’Inter viene vista in maniera giusta all’esterno. Penso che ognuno di noi stia contribuendo affinché l’Inter abbia lustro. Abbiamo iniziato un percorso, serve pazienza ma questo inizio di percorso ha dato segnali all’esterno molto positivi perché non era scontato che un giocatore a fine contratto decidesse di venire all’Inter”.

BROZOVICBrozovic ha fatto ieri il primo allenamento con il gruppo e verrà a Udine. Faremo delle valutazioni tenendo conto delle sue condizioni. Mi aspetto una partita tosta, che ci impegnerà tanto. L’Udinese anche all’andata ci creò diverse difficoltà perché hanno fisico e qualità. Sarà una partita impegnativa come lo sono tutte in Italia”, conclude Conte.