Conte: “L’unione col Tottenham non da subito perché ero ancora scosso dalla fine del rapporto con l’Inter”

0
51
conte-conferenza-stampa-champions-petrachi-sondaggio-pioli-#conteout

Antonio Conte è il nuovo allenatore del Tottenham. L’annuncio ufficiale della società inglese ha dato il via alla nuova avventura del tecnico salentino in Premier League. Conte ha firmato un contratto fino all’estate 2023. I termini dell’accordo sono stati perfezionati nella giornata di ieri quando, l’ex allenatore dell’Inter, è volato a Londra per incontrare Fabio Paratici. Conte al Tottenham guadagnerà la bellezza di 15 milioni di ingaggio a stagione per un anno e mezzo. Praticamente un ingaggio da un milione di euro al mese.

Nella nota diramata dal club, anche le prime parole del tecnico salentino: “Sono estremamente felice di tornare ad allenare, e di farlo in un club di Premier League che ha l’ambizione di essere di nuovo protagonista. Il Tottenham Hotspur ha strutture all’avanguardia e uno dei migliori stadi del mondo. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare per trasmettere alla squadra e ai tifosi la passione, la mentalità e la determinazione che mi hanno sempre contraddistinto, come giocatore e come allenatore.

La scorsa estate la nostra unione non è avvenuta perché ero scosso e la fine del mio rapporto con l’Inter era ancora troppo recente ed emotivamente troppo coinvolta con la fine della stagione, quindi ho sentito che non era ancora il momento giusto per tornare ad allenare. Ma l’entusiasmo contagioso e la determinazione di Daniel Levy nel volermi affidare questo incarico avevano già colto nel segno. Ora che l’occasione è tornata, ho scelto di coglierla con grande convinzione”. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Furia Tiago Pinto: “In Inter-Juve chiamata VAR per un contatto più leggero che ha cambiato il risultato”