Conte: “Mercato? Da qui al 31 non mi aspetto altro. Obiettivi centrati con..”

0
140
conte-conferenza-inter

Dopo la vittoria dell’Inter in Coppa Italia, Antonio Conte ha parlato nella sala conferenze di San Siro. Ecco le sue parole: “Se aspetto un altro attaccante? Intanto Eriksen non può fare la punta, può fare a livello di centrocampo tutti i ruoli. Ma la punta proprio no, al massimo il trequarti e il sottopunta. Ho dato un giudizio tecnico. Io non mi aspetto niente, penso che abbiamo operato in maniera intelligente e funzionale al miglioramento della rosa e l’obiettivo è stato centrato visti Moses, Young ed Eriksen. Il resto è giusto che la società parli con me di alcune cose, perché possono dirmi che non sono d’accordo. Cercheremo di fare del nostro meglio come abbiamo fatto fino adesso: abbiamo fatto un mercato funzionale. Proprio per questo voglio ringraziare Politano e Lazaro per la loro professionalità, sono stati ragazzi che si sono messi a disposizione con educazione. Li volevo ringraziare perché è giusto così”.

ERIKSEN“Partiamo dal fatto che Eriksen si è allenato con noi solamente ieri, oggi l’ho catapultato in campo, una cosa che io non ho mai fatto perché devono entrare dentro la nostra idea di calcio. Oggi, per tantissime cose, abbiamo improvvisato visto che abbiamo giocato con un sistema preparato ieri. Ho saputo dell’indispoibilità di Sensi e Borja al campo, avevamo solo due centrocampisti. Questa situazione con Eriksen trequartista potrà tornarci utile; lui è anche interno sinistro, può giocare nei due centrocampisti. E’ uno intelligente, vede il gioco. Detto questo, da domani capirà i movimenti”.

BARELLA – “Barella è un giocatore eclettico, oggi ha fatto bene davanti alla difesa perché ha schermato bene ed è riuscito a far partire l’azione nella giusta maniera. Sta tornando ai livelli di performance del pre-infortunio, ora sta entrando in forma con il passare delle partite. E’ una situazione che ci potrà tornare comoda in futuro”, conclude Conte.