Conte: “Milan forte, bravi noi. Lukaku e Lautaro? Loro sanno la risposta”

0
625
conte-inter-tv-conferenza-stampa

Dopo l’analisi fatta a Sky e Dazn, l’allenatore nerazzurro Antonio Conte si presenta anche in conferenza stampa per poter rispondere alle domande dei giornalisti presenti. Queste le sue parole: “Sono contento soprattutto per loro. L’abbiamo preparata bene e siamo stati bravi a vincere contro un avversario molto forte come il Milan, al quale faccio i complimenti perché sta facendo grandi cose. Complimenti a Pioli e ai suoi calciatori e dirigenti. Mi porto dentro è il fatto che i ragazzi iniziano a gestire i vari momenti della partita. Siamo stati bravi in questo, siamo partiti forti, abbiamo fatto un primo tempo di altissimo livello, potevamo fare più di un gol. Nel secondo tempo è partito forte il Milan, abbiamo avuto Samir che ha fatto delle parate importanti, poi siamo riusciti a gestire questa situazione, uscire di nuovo e abbiamo fatto il secondo e il terzo gol e consolidato la vittoria in maniera netta”.

SCUDETTO

“Io penso che allenatore e giocatori di una squadra come l’Inter, vista la storia e la tradizione di questa squadra, devono avere sempre l’ambizione di vincere, poi ne vince una sola. Ma dall’anno scorso abbiamo sempre lottato per ottenere il massimo, siamo arrivati secondi in campionato, abbiamo giocato una finale di Europa League. Quest’anno stiamo lottando per cercare di vincere, però sappiamo le difficoltà, al tempo stesso siamo consapevoli che stiamo migliorando, sta crescendo la squadra e sta crescendo anche la qualità individuale dei calciatori e questo lascia ben sperare”.

LUKAKU-LAUTARO

“Loro conoscono già la risposta. Sanno benissimo che tutto parte da loro perché siamo un blocco unico sia in fase offensiva che difensiva. Loro lo sanno, anche lavorando in fase difensiva non li pregiudica assolutamente il fatto di avere occasioni e fare gol. Anche il gol che hanno fatto oggi sia uno che l’altro, sono contento perché oltre ad essere attaccanti lavorano per la squadra e questo è quello che mi interessa”, conclude Conte.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Zhang esulta: “Non ci fermeremo. Milano è nerazzurra”