Home Interviste Conte: “Moses a disposizione, Barella e Lukaku no. Con la Spal serve…”

Conte: “Moses a disposizione, Barella e Lukaku no. Con la Spal serve…”

5
0
conte-conferenza-stampa-inter-sassuolo

Sulla carta è una partita semplice, contro l’ultima in classifica, lontana quasi 50 punti e ormai con ridotte speranze di salvezza. Ma Antonio Conte sa che la “pazzia” interista non è completamente debellata. Queste le parole del tecnico nerazzurro in conferenza stampa: “Continuare sulla buona strada?  Assolutamente sì. Dobbiamo arrivare con lo stesso entusiasmo e la stessa voglia che stiamo dimostrando, facendo il massimo e provando a ottenere i tre punti che sarebbero molto importanti- Sono numeri che testimoniano le ottime cose che questa squadra sta facendo. Devono essere uno stimolo per proseguire così e fare anche meglio”.

Conte non è proprio solo. Oriali e Zanetti la pensano esattamente come lui

SPAL

“Le insidie sono quelle di affrontare il match non con la giusta determinazione e attenzione fin dal fischio d’inizio. Affrontiamo una squadra che ha una classifica deficitaria, ma non dimentichiamo che avranno grandi stimoli perché affrontano l’Inter, per cui bisognerà fare grande attenzione . Conterà molto il nostro atteggiamento”.

LE PARTITE IN BREVE TEMPO

“Lavoro importante, per il quale devo ringraziare tutto il mio staff che prepara i video degli avversari e non solo. C’è bisogno di una grandissima collaborazione e di uno stafff di qualità che, per fortuna, è quello che ho io”.

GdS – I “valorizzati” e gli “involuti” dell’Inter di Conte

GLI INFORTUNATI

“Moses è a disposizione, Barella ha ricominciato ad allenarsi con la palla e ci auguriamo di riaverlo con la Roma. Sensi sta continuando a fare delle cure, Lukaku sta smaltendo la contrattura e speriamo di averlo quanto prima. Vecino ha sempre questo problema al ginocchio e non posso dare informazioni certe”.

DI BIAGIO

“Stiamo parlando di un ragazzo molto serio, preparato, che sa quello che vuole. Ha preso una situazione abbastanza delicata, ma sono esperienze che ho fatto anche io ed è giusto che le faccia”, conclude Conte.

LEGGI ANCHE:

Retroscena Inter: una mail inviata a Zhang finisce in sede