Conte: “Noi una squadra tosta. L’eliminazione dall’Europa brucia ancora”

0
1154
conte-inter

Dopo il successo contro il Verona, settimo di fila in campionato, Antonio Conte si presenta davanti ai microfoni di Sky Sport. Queste le sue parole:

“La notizia migliore è sicuramente quella di aver visto una squadra quadrata, tosta, determinata. Non era facile vincere qui, anzi complimenti a Juric. Mi porto dietro questa sensazione della prova di tutta la squadra per una prestazione contro un Verona che con le big ha sempre fatto bene. Bravi anche a ripartire dopo l’1-1 subito. Se l’eliminazione dall’Europa ci ha reso più liberi? No, assolutamente. Resta la ferita, brucia ancora e dovrà continuare a farlo a tutti: a me , ai calciatori e al club”.

SFIDA AL MILAN

“Milan? Pensiamo a noi, a fare del nostro meglio. Certamente è un torneo più equilibrato rispetto agli anni precedenti. Sarà molto difficile, tutte si sono rinforzate. Ci sarà equilibrio fino alla fine”.

MERCATO

“A me non spetta chiedere, ma fare delle valutazioni come ne ho fatto già questa estate. Poi c’è la proprietà, il club che, in base anche alle possibilità, fa o non fa. Io posso fare delle valutazioni con i dirigenti, che spesso e volentieri concordano. Ma poi c’è da far fronte a certe situazioni e accettarle”.

LE PAROLE DI MAROTTA

“Prima cedere poi comprare? Questo non lo so – dice Conte -. Ci rivedremo, come succede in tutte le squadre. Non accade solo all’Inter. Saranno fatte valutazioni che, ripeto, spesso coincidono. Poi bisogna vedere. Questa estate, per dire, non si è potuto fare e non si è fatto. Io continuo a lavorare, orgoglioso di un gruppo di ragazzi che ha dato anche oggi dimostrazioni di voler fare bene. Cosa manca per vincere? Innanzitutto dobbiamo lottare per poter vincere. La storia dell’Inter è questa: lottare fino alla fine per vincere. Poi vince una sola. Al di là di quello che possa mancare, noi dobbiamo lottare lo stesso”.

CHIUDERE L’ANNO NEL MODO MIGLIORE

“L’importante è che noi siamo nelle posizioni alte. Questa è la settima vittoria consecutiva che ci deve dare convinzione e far capire che si deve continuare su questa strada. Si può perder e punti contro chiunque, bisogna stare sempre sul pezzo e dimostrare come fatto oggi. Oggi si è proprio vista la voglia di vincere, al di là degli episodi come l’azione dell’1-1. Così fino alla fine”.

LUKAKU

“Lui è come gli altri. E lo ha anche detto: si sente un giocatore della rosa. Giusto non addossargli responsabilità eccessive, ma come il resto del gruppo. Siamo contenti di lui, è importante così come Lautaro. Gli attaccanti, quando non segnano per un po’ di tempo, vanno un po’ in ansai. Invece anche oggi ha fatto una grande partita e sono felice abbia fatto gol. Ora giusto un po’ di riposo, quest’anno non ci sono state vacanze. Giusto staccare la spina per ripartire ancora più pronti”, conclude Conte

Sky Sport

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Marotta: “Eriksen non é funzionale, giusto fargli trovare spazio altrove”