Home Interviste Conte: “Non è facile pareggiare con tante assenze. Sono amareggiato”

Conte: “Non è facile pareggiare con tante assenze. Sono amareggiato”

2946
0
lazio-inter-antonio-conte-conferenza

In conferenza stampa c’è Antonio Conte, che analizza con un pizzico di amarezza il pari di Bergamo contro l’Atalanta di Gasperini. Queste le sue parole:

“Questo punto lo valuto in maniera positiva perché abbiamo giocato contro una squadra che è una certezza in A e a livello internazionale. Avevamo la situazione in mano, potevamo gestirla un pelo meglio, la partita è stata fatta, i ragazzi hanno fatto una buona gara sotto i punti di vista, era anche la settima. Siamo partiti con sei positivi al virus, due infortunati, poi si sono aggiunti Lukaku e altri due positivi. Quando ti ritrovi in questa situazione alcuni devono giocare di più e la stanchezza la paghi. Questi ragazzi non possono riposare perché ora andranno in Nazionale, faranno anche una terza partita amichevole oltre le due ufficiali, è una stagione difficile sotto tanti punti di vista. Bisogna far fronte anche a eventuali infortuni e sovraccarichi psico-fisici. Dovremo essere bravi ad affrontarla nel migliore dei modi”.

NAZIONALI

“Preoccupato per le Nazionali? Adesso siamo riusciti a recuperare quasi tutti i giocatori, Vecino non lo conto neanche, Sensi è infortunato, gli altri li avevamo recuperati tutti compreso Lukaku che adesso dovremo sperare non si faccia male. L’ultima volta Sanchez è tornato infortunato, altri acciaccati. Ho fatto il Ct e conosco questa situazione, speriamo che tornino tutti bene perché da qui a Natale ci aspettano 10 partite giocando ogni 3 giorni e non saranno passeggiate”.

RAMMARICO

“C’è rammarico, oggi giocare contro l’Atalanta non è semplice per nessuno, siamo rammaricati per il risultato e questo significa che abbiamo fatto una buona partita, giocando ai ritmi dell’Atalanta e a tratti superiori. Dobbiamo recuperare e sperare che dalla prossima serie di partite potremo avere tutti a disposizione e fare un po’ di turn-over e magar evitare degli infortuni”, conclude Conte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Conte: “Ci sta mancando l’istinto killer. Io con meno furore? Togliete…”