Conte: “Inter? Orgoglioso della crescita. Ora alziamo l’asticella. Eriksen…”

0
122
conte-intervista-inter-tv-juve-inter

L’allenatore dell’Inter Antonio Conte ha concesso un’intervista lunga alla tv cinese PP Sport, di proprietà del gruppo Suning. Il tecnico nerazzurro si è soffermato sulla condizione della sua squadra a pochi giorni dalla ripresa del campionato. Ecco quanto riporta l’Ansa: “Se devo trovare un lato positivo in questa emergenza è il tempo per focalizzarmi e cercare gli aspetti per migliorare l’Inter: chiedo sempre di alzare l’asticella, io per primo non mi accontento. Ho avuto l’opportunità di rivedere i primi 7 mesi, andare in profondità sulla nostra rosa, le cose negative e le positive. Le partite a porte chiuse? Senza pubblico è un calcio monco, facciamo fronte all’emergenza sperando che tornino presto i tifosi”.

GdS – Eriksen verso la conferma: i due motivi che hanno convinto Conte

GLI ASPETTI POSITIVI

“Mi rende orgoglioso vedere come stia crescendo la mentalità di questa squadra. Noto che i calciatori sono consapevoli che se vogliamo essere competitivi e lottare per vincere, ogni singolo giocatore deve alzare il proprio livello. Sappiamo di avere di fronte un percorso per tornare a vincere, senza scorciatoie, un percorso fatto di lavoro e sacrificio, di fatica e passione, ma al tempo stesso ho grande voglia e ambizione. Penso che si sia iniziato un bel percorso e quando si iniziano cammini del genere bisogna crederci e avere voglia di affrontare le difficoltà”.

Inter, Sky – Ecco la strategia per tenere Sanchez

IL RECUPERO DEI SINGOLI

“Non dimentichiamo che in questi 7 mesi non siamo stati molto fortunati e abbiamo perso calciatori che stavano facendo bene. Adesso c’è la possibilità di avere tutta la rosa a disposizione e ci ho lavorato sopra. Alexis Sanchez è in buona condizione, abbiamo potuto lavorare anche con Christian Eriksen, inserendolo nella giusta maniera e mettendolo al pari con gli altri dal punto di vista tattico e fisico. Abbiamo lavorato per farci trovare pronti e cercare di essere migliori. L’allenatore è come un sarto, deve cucire addosso alla squadra il miglior abito possibile”.

PP Sport

LEGGI ANCHE:

Serie A, Sky – Inter-Samp, De Vrij ci sarà. Sanchez scalpita