Home Interviste Conte: “Risposte non positive. Perisic non adatto a fare il quinto a...

Conte: “Risposte non positive. Perisic non adatto a fare il quinto a sinistra”

2302
0
conte - inter

Antonio Conte ha parlato così a Inter TV: Di positivo ho visto l’impegnoda parte dei calciatori e questo è importante in un momento che non è facile perché si viene da un periodo di allenamenti intensi. Detto questo c’è tanto da migliorare in fase di possesso e in fase di pressione, ma sono cose che dopo pochi giorni è difficile mettere in pratica. C’è una base importante che è lo spirito positivo e la voglia di fare di questi ragazzi. Dobbiamo lavorare su tutto, il tempo per recuperare da questa partita è limitatissimo, noi abbiamo bisogno non solo di giocare le partite ma anche di allenarci per migliorare e capire i momenti della gara”, dice Conte.

Poi in conferenza stampa ,l’allenatore nerazzurro ha aggiunto: “Stiamo lavorando, ma le risposte non sono positive. Perisic non penso sia adatto per fare il ruolo che gli chiedo (quinto a sinistra, ndr). L’unico posto in cui in questo momento può giocare è da attaccante. In compenso ho visto Dalbert che ha fatto la partita con grande applicazione. Sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire in questa gara e che più in generale il precampionato sarà difficile per tanti motivi. C’è da apprezzare lo spirito che i ragazzi hanno messo, la loro voglia di lottare. Abbiamo tanto da migliorare, sotto tutti punti di vista: dalla gestione della palla, alla pressione, ma non va dimenticato che faceva tanto caldo e che non questo ha condizionato la pressione alta che avevamo preparato. C’è da lavorare tanto e lo faremo. Non si può pensare solo a giocare”.

MERCATO – “Sapete quello che penso di Lukaku, l’ho detto ieri. Ma penso che al momento non sia corretto parlare di lui perché è un giocatore dello United, e penso che non sia corretto nemmeno nei confronti dei miei giocatori. Da una parte c’è la mia speranza, dall’altra vedremo cosa il club riuscirà a fare“.

POGBACi siamo salutati, ho molto affetto per lui; è diventato anche papà da poco. Abbiamo fatto una chiacchierata che rimane molto segreta, anche se potrei darvi qualche aiuto. Scherzo…”, conclude sorridendo.

Corriere dello Sport