Conte scherza: “Io in campo? Non scendo solo perché li affosserei”

0
33
conte-inter-tv-conferenza-stampa

Antonio Conte ha commentato così, ai microfoni di Inter TV, la vittoria della sua Inter contro il Cagliari:

“Sicuramente le partite iniziano a calare, ne mancano otto. Ogni vittoria comincia a valere il doppio. Non era semplice, dopo la sosta, affrontare tre gare in otto giorni. Aver raccolto nove punti è molto importante, è stato messo un buon tassello. Siamo consapevoli che l’opera deve essere completata, siamo comunque sulla buona strada. C’è la giusta voglia, cattiveria e determinazione da parte di tutti. Il Cagliari è venuto a San Siro con l’intento di difendersi, ne eravamo consapevoli. La nostra formazione di partenza era molto tecnica, specialmente a centrocampo, cercando di tenere il piglio. Abbiamo fatto bene, il loro portiere è stato molto bravo, ma abbiamo mantenuto la giusta lucidità”.

ESULTANZA

“C’è condivisione in tutto e per tutto. Abbiamo vissuto magari momenti meno facili, compattandoci anche in quelle occasioni. Da grandi uomini si è usciti da situazioni scomode. È molto bello, potessi giocare darei il mio contributo alla squadra. Come allenatore mi farei giocare, non scendo in campo solo perché li affosserei. A parte gli scherzi, è giusto trasmettere le giuste emozioni alla squadra; non voglio parlare di papà, ma con loro mi sento come un fratello maggiore, l’affetto è reciproco”.

CLEAN SHEET

“Penso che questa squadra stia facendo a livello di numeri cose molto interessanti. Valorizzate nella giusta maniera darebbero più lustro al lavoro del gruppo. Stiamo costruendo qualcosa di molto importante, pur sembrando a volte che non basti mai. Godiamoci il momento, rimanendo concentrati: nulla è stato raggiunto, c’è la possibilità di fare qualcosa di straordinario, insieme”, ha detto Conte.

Inter TV 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Conte: “Se mi dispiace non essere riuscito a fare con Nainggolan quanto fatto con Perisic? No. Lo ringrazio”