Home Interviste Conte: “Siamo all’inizio di un percorso e non paragoniamoci alla Juve”

Conte: “Siamo all’inizio di un percorso e non paragoniamoci alla Juve”

246
0
conte-intervista-sky-sport-sampdoria-inter

Le prime parole di Antonio Conte ai microfoni di Sky Sport:

Avete pagato l'infortunio di Sensi o si è vista la differenza con la Juve?

"L'infortunio di Sensi lo abbiamo pagato nel momento dell'uscita, perché abbiamo perso il filo del discorso; poi non abbiamo iniziato la ripresa bene anche se l'incontro si è riequilibrato e potevamo segnare noi come loro. Hanno segnato loro, hanno mostrato tutta l'artiglieria pesante e l'esperienza nella gestione dell'incontro. Nulla da dire ai ragazzi, che hanno dato veramente tutto. Ma noi, a differenza loro, abbiamo tanta strada da fare nella gestione, nell'esperienza. In questo dobbiamo crescere e non poteva essere altrimenti. Sono orgoglioso per l'impegno, la partita è stata equilibrata: potevamo fare gol noi come loro, è successo a loro. Noi abbiamo avuto chance per pareggiare ma loro hanno fatto valere l'esperienza e la caratura internazionale. Bravi loro, noi ci rimboccheremo le maniche e continueremo a lavorare". 

La partita che Conte non voleva perdere?

"E' una partita importante, contro una squadra molto forte. Io da allenatore contro la Juve ho sempre perso, mi è successo con l'Arezzo, l'Atalanta e ora con l'Inter. Ma loro sono una grande squadra, mi spiace aver perso ma complimenti a loro".

A certi livelli la poca aggressività si paga.

"Sicuramente potevamo fare molto meglio, come a Barcellona. Però ribadisco che questo è un percorso di crescita con dei ragazzi che a livello di esperienza e di tutte le situazioni lavorano tanto. Ma abbiamo bisogno di farlo ancora, non ci sono scorciatoie. Non ci dobbiamo paragonare alla Juve, loro sono di un'altra categoria sotto tutti i punti di vista. Noi abbiamo iniziato a lavorare per ridurre questo gap importante. In queste prime partite abbiamo portato la macchina sempre a 200 all'ora, sappiamo che per vincere dobbiamo andare così e faremo questo. Potevamo fare meglio in finalizzazione, ma la squadra ci è arrivata lì davanti. Le statistiche parlano di una sfida molto equilibrata malgrado le squadre non lo siano", conclude Conte.