Conte: “Siamo una squadra in costruzione. Sanchez? Serve pazienza”

0
1136
conte-conferenza-stampa-inter

Queste le parole di Antonio Conte in conferenza stampa dopo il pareggio contro il Lecce: “Per me c’è sempre una grande emozione quando torno a Lecce, a prescindere dal motivo per cui torno. Ci sarà sempre questo attaccamento. Se sono orgoglioso di essere salentino? C’è bisogno di sottolinearlo? Detto questo, sono un professionista e faccio il mio lavoro. Qui torno indietro di 30-35 anni. Qui ho passato la mia infanzia, facendo il raccattapalle. E poi ho avuto la fortuna e la bravura di esordire con il Lecce”.

MODULO“Penso che Liverani abbia cambiato sistema dopo aver fatto due conti. Oggi sono stati meno propositivi, andando in ripartenza con Babacar e Lapadula. Complimenti a loro. Noi le occasioni per vincerla le abbiamo avute. Ma siamo una squadra in costruzione, lavoriamo da soli sei mesi: o andiamo sempre con il motore a ritmi alti oppure facciamo fatica perché non siamo altre squadre in grado di vincere a Lecce a velocità di crociera. Pagata la timidezza in fase difensiva? Abbiamo concesso questo gol che lascia amaro in bocca. Ma c’è sempre qualcosa da migliorare quando subisci gol”.

MERCATO“Le risposte ci sono state, importanti, da parte di tutti. Ed è per questo che abbiamo fatto quel tipo di girone di andata. Dobbiamo continuare a lavorare. Se poi potremo ampliare la rosa in qualche reparto, i nostri dirigenti cercheranno di farlo. Io penso a migliorare i miei giocatori”.

SANCHEZ“Si sta allenando, sta cercando di ritrovare la migliore condizione dopo l’infortunio e l’operazione. È stato fuori tre mesi, dobbiamo essere pazienti”, conclude Conte.