Conte: “Sono felice per Valentino. Sensi? Non volevo rischiare”

0
5371
malagò-severgnini-giocatori-conte-inter-conferenza-bologna-inter-zazzaroni-dirigenza-europa-league-banega-bedogni

Antonio Conte, dopo la rimonta dell’Inter contro il Bologna, ha commentato la vittoria dei suoi in conferenza stampa: “Vittoria meritata – dice Conte -, contro una grande squadra come il Bologna. Abbiamo creato tanto, bravissimo il portiere loro. Grande prova di maturità, caratteriale. Non abbiamo mai smesso di crederci e c’è stata una grande risposta da parte di chi è entrato, dando una bella sterzata alla partita. Detto questo, appena scendiamo dal treno a Milano bisognerà resettare tutto e prepararci per il Dortmund. Vogliamo andare lì e cercare di non avere recriminazioni”.

SEI VITTORIE IN TRASFERTA“Sappiamo che noi siamo arrivati ad avere 28 punti attraverso tanto lavoro, attraverso della sofferenza nelle partite. Sappiamo che per noi niente è facile. Quello che vogliamo ce lo dobbiamo andare a cercare con le unghie e con i denti. Un’altra squadra senza questa voglia di ribaltare la situazione negativa è difficile che riesca a cambiare risultato contro un’ottima squadra che fa dell’intensità e la pressione sulla palla la loro vita. Era una partita che temevo molto, era la quinta in pochissimi giorni. Bravi a sviluppare delle situazione che potevamo concretizzare un po’ meglio, però alla fine dobbiamo essere molto contenti della vittoria. Non sarà facile per nessuno vincere qui”.

MIHAJLOVIC“Ci sentiamo spesso, una persona top prima che allenatore top, ho grande affetto e stima per lui, anche lui come me non le manda a dire. Nonostante la sua assenza questa squadra ha il carattere di Sinisa, questa è una signora squadra”.

LUKAKU E LAZARO“Romelu è arrivato all’Inter per una scelta condivisa da tutti. Lazaro oggi ha fatto bene, sono contento per lui, è un nazionale austriaco, da oggi in poi sarà un’altra musica per lui. Il ragazzo stava soffrendo la situazione ma noi l’abbiamo studiato e scelto. E’ un talento, uno dei più promettenti della Nazionale austriaca, abbiamo aggiunto un altro giocatore alla rosa. Oggi dobbiamo parlare anche di Lautaro, lavorano tanto lui e Romelu, faticano per la squadra. Dovranno tapparsi le orecchie quando prenderanno complimenti, è una coppia che ha grandi margini di miglioramento”.

GLI INFORTUNATI“Sensi si è allenato con noi ieri per la prima volta coi non titolari. Era insensato rischiarlo oggi. Domani si allenerà. Abbiamo recuperato Vecino, Asamoah sta avendo un po’ di problemi al ginocchio, mi preoccupa un po’. D’Ambrosio quando corre non ha problemi ma quando calcia il pallone sì, monitoriamo giorno dopo giorno”, conclude Conte.