Conte: “Tutti speravano che l’Inter si fermasse. Eriksen grande personalità”

0
50
conte-conferenza-stampa

Antonio Conte si è presentato in conferenza stampa per commentare quanto ottenuto ai danni della squadra di Gasperini. Queste le sue parole:

“I difensori? Sì, certo. Ma non dimentichiamo che facciamo una fase offensiva coinvolgendo undici giocatori partendo dal portiere. Bravi i difensori ma se oggi devo fare un elogio particolare lo faccio a Lautaro perché ha fatto una grande gara non solo in fase offensiva, ma anche in fase difensiva perché gli avevo chiesto una cosa specifica in tal senso ed è stato bravissimo, come Sanchez quando è entrato. C’è grande abnegazione da parte di tutti. Gli attaccanti nostri sono i primi difensori. Decidiamo la zona di campo dove attendere e partire con la pressione, a volte più alta, altre più bassa. Non aver subito con l’Atalanta che è il secondo attacco è una grande cosa, gli abbiamo concesso solo due occasioni su calcio da fermo, noi abbiamo segnato da calcio da fermo e sono contento perché sono i dettagli che spostano il risultato. Potevamo essere più bravi a sfruttare certe situazioni con Romelu ma complimenti a tutti i ragazzi. Mi piace parlare di chi ha giocato, ma oggi preferire iparlare di chi non sta giocando tanto, che nell’ultimo periodo non hanno giocato tanto come Gagliardini, Kolarov, d’Ambrosio, Young, Pinamonti, Vecino che ha recuperato, lo stesso Sensi. Si è creata un’alchimia e un gruppo tanto coeso che il noi viene prima dell’io e ci tengo a ringraziare questo gruppo perché chi entra in campo, per quindici minuti o per una partita intera, dà tutto per questa maglia e per l’Inter. Dobbiamo continuare perché questo è il vero segreto di questa Inter”. 

VITTORIA

“Una vittoria importantissima perché prendiamo tre punti contro una tra le sette a lottare per lo scudetto o la Champions. Sappiamo cosa sta facendo e stava facendo l’Atalanta in Italia e in Europa e questa è la dimostrazione che abbiamo vinto una partita contro una squadra forte e sotto grande pressione. Le dirette inseguitrici avevano vinto tutte e si erano avvicinate, noi affrontavamo una squadra difficile da affrontare e credo che tutti pensavano che l’Inter si fermasse per meriti dell’Atalanta, è una vittoria importante perché tanti si trovano a giocare con questo tipo di pressione però stiamo dimostrando che stiamo raggiungendo la giusta maturità”.

VIDAL

“La scelta di Arturo a inizio partita era quella di dare più fisicità anche sui calci da fermo perché l’Atalanta è una squadra strutturata che porta sei giocatori sui calci da fermo, e ci hanno creato qualche problema come noi li abbiamo creati a loro, oltre ad essere una squadra molto fisica. Arturo ha lavorato bene, sta rientrando in buona condizione, deve continuare, può e deve crescere però c’è la soddisfazione che Eriksen è entrato con grande grande personalità e piglio giusto. Merito a lui e noi per la pazienza a fargli capire certe dinamiche, ma oggi Christian è un giocatore su cui posso contare”, conclude Conte.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Agnelli si lamenta: “Troppe partite inutili, i tifosi si stanno allontanando”