Conte: “Vittoria meritata. Grande partita di Barella. Eriksen alza la qualità”

0
77
conte-inter-fiorentina-coppa-italia

Al termine della sfida in Coppa Italia contro la Fiorentina, Antonio Conte si presenta ai microfoni di RaiSport: Oggi penso sia una vittoria meritata. Siamo contenti, ora affrontiamo questa semifinale. Vogliamo andare in fondo in tutte le competizioni perché vogliamo fare esperienza e migliorare”.

MOMENTO POCO BRILLANTE“Oggi era partita secca e bisognava vincere, i pareggi ci possono stare. Contro il Cagliari abbiamo avuto tantissime occasioni per ammazzare il match e anche stasera abbiamo avuto le occasioni per il secondo gol”.

LE PROSSIME PARTITE“Dobbiamo recuperare qualche giocatore – dice Conte -, oggi per problemi che spero non siano grossi a centrocampo avevamo Vecino e Barella unici effettivi e abbiamo forzato l’ingresso di Eriksen che comunque ha mostrato personalità e ci alza il livello di qualità. Spero di recuperare qualcuno in mezzo al campo perché siamo un po’ in difficoltà”.

ERIKSEN“Come attaccante? Difficile, anche se è un calciatore duttile che ha propensione all’ultimo passaggio ed è molto intelligente, sa piazzarsi nella zona giusta del campo. Più lavorerà con noi più entrerà nella nostra idea. Oggi ho giocato col trequartista e le due punte per via degli indisponibili Sensi e Borja, ma quando improvvisi devi sperare che le cose vadano bene. Poi lui può giocare in diversi ruoli del centrocampo”.

BARELLA “Nicolò sta crescendo, perché anche lui come Sensi aveva bisogno di giocare e ritrovare i ritmi gara, rientrando nella nostra idea. Oggi ha fatto grande partita sia nel centrocampo a due sia davanti alla difesa. E’ intelligente, ha forza ed energia, e sa tirare da fuori. Ora deve continuare su questi livelli e tornare a quelli prima dell’infortunio”.

LA SOLUZIONE TATTICA“E’ stata una scelta forzata dal fatto di avere due soli centrocampisti a disposizione. Vedremo in futuro perché anche Eriksen potrà fare quel ruolo. Ieri arrivando al campo ho saputo delle cattive condizioni di Sensi e Borja quindi abbiamo dovuto cambiare sistema; in quel momento devi sperare nelle qualità del giocatore. Può essere una opzione ma dobbiamo lavorarci”, conclude Conte.

RaiSport