Coppa Italia, scontro giornalisti-Rai: “Negata lettura comunicato in tv”

0
38
serie-a-coppa-italia-inter-clamoroso-potrà-mandare-in-campo-la-primavera-quarti-di-finale

“Con stupore e sconcerto apprendiamo che per il prossimo triennio la Coppa Italia verrà trasmessa non più sulle reti Rai, ma da Mediaset. Un altro clamoroso autogol dopo quello relativo alla Champions League. Eppure negli incontri che abbiamo avuto nei mesi scorsi al tavolo dei diritti, avevamo avuto dall’Azienda rassicurazioni importanti, quasi scontate in proposito. Ora quest’altro durissimo colpo che non può e non deve passare inosservato. Siamo pronti a mettere in atto tutte le iniziative e le forme di protesta per tutelare la credibilità e il futuro di RaiSport”. Lo sottolinea – in un comunicato – il Cdr di Raisport e il Fiduciario di Milano.

“È inqualificabile il comportamento della Rai che ha negato il diritto della redazione di Rai Sport di leggere un comunicato sindacale durante la trasmissione Dribbling europei. La lettura del comunicato è un diritto sancito dal contratto di lavoro. Ancor più grave il fatto che la decisione sia arrivata a pochi minuti della messa in onda, dopo che in mattinata era stato dato formalmente il via libera”. È la protesta dell’esecutivo Usigrai, relativa alla nota del cdr della redazione sportiva sui diritti della Coppa Italia passati a Mediaset.

“Chiederemo spiegazioni ufficiali, intanto abbiamo già attivato i nostri avvocati – afferma il sindacato dei giornalisti di Viale Mazzini in una nota – con i quali al termine di questa giornata valuteremo l’ipotesi di un ricorso per comportamento antisindacale. In ogni caso, ricordiamo alla Rai che il comunicato sindacale deve essere letto oggi negli altri spazi già definiti”.

calcioefinanza.it

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Coppa Italia, addio Rai: Mediaset si assicura i diritti tv della…