CorSera – I legali chiamano Wanda per fare causa all’Inter

0
5134
inter-wanda-icardi-maglia-pardo

Secondo il Corriere della Sera il caso Icardi potrebbe proseguire in tribunale. Ci sarebbero già delle proposte di alcuni legali per Wanda Nara.

“L’Inter, ovviamente, ha affrontato la questione con i suoi legali nel momento stesso in cui ha deciso di intraprendere questa strada. E, carte alla mano, si è cautelata in ogni modo affinché Icardi non abbia la possibilità di pretendere alcunché, a cominciare dalla risoluzione del contratto (in scadenza nel 2021) per giusta causa. Innanzitutto lo ha convocato per il ritiro, come impone l’articolo 7 del contratto collettivo dei calciatori in base al quale un giocatore «ha diritto di partecipare alla preparazione precampionato con la prima squadra». E poi lo ha fatto allenare con il gruppo. L’esclusione dalle sedute tattiche, secondo la valutazione degli avvocati del club, rientra nelle facoltà dell’allenatore: un’interpretazione generalmente condivisa dagli esperti di diritto sportivo e calcistico. L’Inter presta molta attenzione a tutti i comportamenti e a tutte le scelte riguardino Icardi: non si vuole cadere in alcun errore. Perciò si sta valutando un altro elemento regolamentare, stavolta previsto dalla Fifa”.

SENZA RISCHIARE – “Si fa riferimento all’articolo 15 sullo status e sul trasferimento dei calciatori, riservato ai soli giocatori «affermati» (e non c’è dubbio che l’argentino lo sia). Ebbene, secondo questa norma, i professionisti possono risolvere il contratto se non vengono impiegati almeno nel dieci per cento delle partite ufficiali disputate dalla squadra di appartenenza – si legge –. Perciò, se l’Inter gioca – ipotizziamo – cinquanta gare, Icardi deve prendere parte (non come titolare) ad almeno cinque di queste. Altrimenti può chiedere la rescissione entro 15 giorni dall’ultimo incontro ufficiale. E l’Inter sta già pensando, ovviamente, a come evitare che possa ricorrere, schierandolo magari in pochi irrilevanti spezzoni di partita“.

CASO PANDEV – “Nel dicembre del 2009 una situazione a cui molti fanno riferimento in questi giorni, verificatasi alla Lazio, consentì all’Inter di ingaggiare a costo zero un calciatore che sarebbe stato poi titolare negli ultimi sei mesi nell’Inter del «triplete», Pandev, il quale vinse la battaglia legale con Lotito e ottenne lo svincolo dalla Lazio: il giocatore però in quella vicenda era costretto ad allenarsi da solo, l’opposto di quanto succede a Icardi. Anche partendo da quella situazione, che la vide fortunata protagonista, la società nerazzurra fa in modo di non concedere a Icardi alcun appiglio. Sebbene molti legali stiano contattando Wanda Nara per proporsi come coloro che possono liberare Maurito attraverso la legge”.

Corriere della Sera