Corsera – Nuovo stadio: i ricavi previsti sono di 124 milioni annui

0
576
stadio-nuovo-il-progetto-di-inter-milan-Populous

Ecco il dossier spiegato nei dettagli dal Corriere della Sera nella sua edizione odierna: “Ci vorranno 32 anni per raggiungere l’equilibrio dei conti e rientrare dell’investimento di 1,23 miliardi di euro previsto per la costruzione del nuovo stadio e del distretto multifunzionale che comprende centro commerciale, albergo, spa, centro congressi, uffici e parcheggi. I guadagni arriveranno dal trentatreesimo anno al novantesimo quando scadrà la convenzione con il Comune. Il tasso di rendimento annuo previsto è del 4,5 per cento. Numeri tutti da verificare sia per quanto riguarda i costi sia per i ricavi, ma che al di là delle singole voci certificano che l’operazione è possibile solo se insieme allo stadio si realizzerà il distretto del divertimento. «I costi dello stadio – si legge – evidenziano l’insostenibilità economica-finanziaria e l’inefficienza del solo impianto sportivo come a sé stante»”.

I COSTI“Partiamo dal costo totale: 1,23 miliardi. L’investimento verrà realizzato con un finanziamento che coprirà il 90 per cento dell’investimento con una durata di 30 anni e un interesse del 5 per cento annuo. Il miliardo e 23 milioni è diviso così: 564 per i lavori del comparto stadio (tra cui 2,7 milioni per le bonifiche, 204 per la struttura e la finitura di base, 80 per i costi di cantierizzazione, 48 per gli arredi fissi); 472 milioni per i lavori del comparto multifunzionale (tra cui 25,5 milioni per la costruzione dell’ hotel, 106 per gli uffici, 135 per il centro commerciale). A questi si devono aggiungere i costi per la demolizione del Meazza pari 43 milioni e 875 mila euro e le opere di urbanizzazione primaria e secondaria, che significano strade, svincoli, reti gas, acqua, luce, parchi, piazze, ciclabili, parcheggi. La cifra arriva a 81 milioni e 237 mila euro. I due club intendono procedere con l’esecuzione diretta delle opere a scomputo degli oneri di urbanizzazione pari a 55 milioni. La differenza supera i 26,2 milioni di euro. L’altro numero da aggiungere riguarda i costi di costruzione pari a 31,4 milioni di euro, soldi che però potrebbero essere scomputati con la realizzazione di opere”.

GLI INCASSI“Ricavi per 124 milioni di euro all’anno. Di questi quasi 69 arriveranno dall’impianto, 55 dal distretto ricreativo e ancora 13,8 milioni previsti per il naming rights e 16 milioni di euro dai visitatori del museo. Quindi la ristorazione con 3,2 milioni e 11,4 milioni dagli eventi, fino ai 24,5 dalle aree commerciali e altri 18 dal reparto uffici, più altri due dalle zone dedicate all’intrattenimento. A fronte della concessione di 90 anni il Comune incasserà 478 milioni”.

Corriere della Sera