Dall’Inter arrivano gli stipendi, i bonus e la prima rata di Hakimi

0
73
suning-zhang-marotta-inter-juve-verso-il-no-della-ripresa-campionato-serie-a-vulpis
Getty Images/inter.it

Entro mercoledì, l’Inter verserà al Real Madrid i 10 milioni della prima tranche del pagamento del cartellino di Hakimi, costato in tutto 40 più bonus. Non ci sarà alcuna ufficialità, dal momento che l’Inter non fa comunicazioni su questioni che considera di ordinaria amministrazione come gli stipendi e i bonus.

Come riporta il quotidiano la Repubblica “l’Inter ha attraversato un periodo di difficoltà finanziaria, ha posticipato gli stipendi di alcune mensilità, come pure hanno fatto altri club di serie A, ma sono in pagamento le mensilità di gennaio e le spettanze dovute per gli acquisti di mercato, tra cui la prima rata di Hakimi. Per quanto riguarda invece quelli di novembre e dicembre scorsi, il saldo avverrà più avanti, come pattuito con i tesserati. Il club ha a disposizione liquidità sufficiente per rispettare la scadenza Uefa, che impone di saldare entro il 31 marzo (mercoledì appunto) i conti aperti fra società del continente, condizione necessaria per l’iscrizione alla prossima edizione delle coppe europee. Allo stesso modo, i nerazzurri hanno pagato ormai due mesi fa le quote di bonus dovute al Manchester United per il trasferimento di Romelu Lukaku alla Pinetina nell’estate 2019″.

La Repubblica

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Galli: “Giusto rinviare Inter-Sassuolo. Vedremo se ci sarà la manfrina dei 3 punti a tavolino”