D’Ambrosio: “Arrabbiati per non aver chiuso subito la partita. Inzaghi-Conte? Non amo i paragoni”

0
80
d-ambrosio -brozovic-inter-champions-roma

Dopo la bella vittoria dell’Inter sulla Salernitana, Danilo D’Ambrosio ha parlato ai microfoni di Dazn. Queste le sue parole:

“Brozovic un po’ come Pirlo? Lui è un giocatore fondamentale per noi e penso che negli ultimi due anni lo sia stato sempre di più e abbia avuto una crescita esponenziale. La gara Stasera non era facile. Non è mai facile, le cose semplici spesso risultano essere quelle più difficili. Anche perché, se non dimostri il tuo valore in campo è facile fare brutte figure. Rispetto al passato, oggi ci siamo arrabbiati perché non siamo riusciti a chiudere la gara già nel primo tempo”.

CONTE-INZAGHI

“Questa Inter meglio di quella di Conte? Non mi piace fare paragoni, anche perché l’anno scorso c’erano giocatori diversi e giocavamo in modo diverso. Di certo, però, confermarsi è sempre più difficile che vincere dopo tanti anni senza successi. Stiamo facendo bene e seguendo linee diverse, ma manca ancora tanto”. 

DUMFRIES

“Non so se quel abbraccio abbia influito o meno. Io cerco di dare consigli ai più giovani e a chi è appena arrivato, poi tocca a loro seguirli o meno. Quindi, non è grazie a me se Dumfries gioca meglio, ma il merito è solo suo. Credo si stia pendendo i complimenti che merita”.

Infine, sulla sua posizione in campo, l’esterno rivela: “In campo riusciamo sempre ad avere grande equilibrio. Se un va, l’altro si ferma. Certo, è vero che siamo offensivi, ma riusciamo comunque a tenere la squadra corta. Abbiamo più libertà di giocare, che deriva da un principio di gioco ben preciso”, ha concluso D’Ambrosio.

DAZN

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Inzaghi: “Le parole di Ausilio? Mi fanno piacere. Sono molto dispiaciuto di non poter allenare Eriksen”