Danovaro: “Il nostro obiettivo? Far diventare l’Inter più di un club di calcio: ecco come”

0
21
donovaro-inter

“Non si può sempre vincere in campo, ma l’importante è essere sempre al top”. È questa la nuova sfida dell’Inter, che lavora con grande attenzione e cura ai dettagli anche fuori il rettangolo verde di gioco per costruire il futuro. Un percorso iniziato quattro anni fa che ha come obiettivo quello di proiettare il club nerazzurro ai vertici non solo in campo ma anche fuori, regalando ai tifosi un’esperienza a 360 gradi. Luca Danovaro, Chief Marketing Officer, spiega la filosofia del club in esclusiva ai microfoni di FootballCo Business Podcast:

“Quando sono arrivato all’Inter mi hanno chiesto di realizzare qualcosa di diverso dal marketing tradizionale. Abbiamo iniziato un percorso come brand per crescere e proiettarci nel futuro. L’obiettivo era quello di far diventare questa società qualcosa di più di un club di calcio. L’Inter per noi deve vincere in campo ma deve essere riconoscibile anche se parliamo di Life Style, di digitale, ecc… Crediamo fortemente nell’idea di azienda d’intrattenimento. Da questo siamo partiti e siamo cresciuti nel corso degli ultimi anni. Il digitale è il luogo in cui incontrare i nostri tifosi e le persone che si interessano al mondo del calcio ma anche a quello che facciamo. È il prossimo passo per tutte le aziende che vogliono intrattenere i consumatori”.

LE INIZIATIVE DELL’INTER

“Abbiamo interagito con i nostri supporters attraverso comunicati pubblicati alle 6 del mattino. Un nuovo modo di comunicare che ha permesso un tipo di interazione diversa con i tifosi, che erano curiosi di conoscere i nuovi calciatori della squadra e dunque si collegavano molto presto sui nostri canali”.

IL NUOVO LOGO

“È stato un grande onore ma anche una sfida molto dura per me e per il mio team ridisegnare il logo – dice Danovaro -. Rappresenta milioni di tifosi e nel contempo per loro rappresenta emozione. Abbiamo scelto attentamente il nostro partner e già al primo incontro abbiamo trovato il giusto mix tra noi che rappresentiamo le tradizioni e lo studio Leftloft che rappresenta il futuro. Quello nuovo è un logo iconico sia per noi dell’Inter ma anche per lo studio, in termini di colori e forme. Risponde ai dettami del minimalismo. Abbiamo deciso di mantenere solo due lettere: la I di Internazionale, il nostro nome e il nostro modo di pensare, e la M di Milano, la nostra città. Abbiamo scelto di mantenere i nostri colori tradizionali ma di cambiare leggermente il blu con uno più ‘digital’”.

IL PROSSIMO STEP

“L’Inter è un’icona nello sport e in particolare nel calcio. Abbiamo vinto molti trofei nazionali e internazionali. Il prossimo passo è quello di diventare parte della cultura, del design, del life style proprio come col calcio. Il nostro logo rappresenta un modo di essere ed emozioni fuori dal calcio. È una grande sfida ma è quello che vogliamo raggiungere”, conclude Danovaro.

goal.com

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Adani: “Difficilmente avremmo avuto l’Inter di Inzaghi senza Conte”