Home Notizie Davide Calabria: pessimo gesto, pessimo giocatore

Davide Calabria: pessimo gesto, pessimo giocatore

1316
0
calabria-davide

La classe non è acqua. E’ un detto anonimo citato comunemente un po’ da tutti noi. E’ quella classe che non ha Davide Calabria, terzino rossonero, che perde l’occasione per starsene al suo posto. Nel momento dei festeggiamenti, il giocatore ha mostrato in bella vista il dito medio, un gesto diretto, ovviamente, nei confronti degli avversari e dei pochi tifosi presenti allo stadio San Siro. Un gesto pessimo, tra l’altro, da un giocatore pessimo.

Il piccolo Calabria ha il diritto di festeggiare, di esultare, ma non di mancare di rispetto al pubblico. Era abbastanza evidente l’ossessione di un trionfo nel derby, ma ciò non significa che l’euforia ti porti all’estremo. Non legittima una caduta di stile di questo genere. Specie da un giocatore professionista che milita al massimo campionato italiano.

Comportamenti del genere devono essere puniti, sia dalla squadra su cui militi, sia magari dal giudice sportivo, che potrebbe tenerne conto dell’accaduto. In teoria, poi in pratica bisogna vedere, calcolando anche i metodi italici, che si chiude un occhio, che si fa finta di niente, che tipo “eh vabbè, di cose simili ne vediamo ogni giorno”. Perché il gesto del piccolo Calabria sarebbe stato giustificato con un pubblico di 70mila persone (e nemmeno), ma in mezzo a mille persone assolutamente no.

Ripeto, pessimo gesto, pessimo giocatore.

davide-calabria-brutto-gesto