Dazn, Bonnici: “Il buffering in un servizio a pagamento è inaccettabile”

0
42
dazn-bonnici

“È tutto normale, stiamo solo patendo un cambio di tecnologia. Non possiamo certo accettare un passo indietro sulla qualità. Ma migliorerà”. Il regista sportivo Popi Bonnici dice la sua sulle polemiche che hanno travolto Dazn già al primo appuntamento con la nuova stagione di Serie A. Ritardi e blocchi hanno viziato la trasmissione in streaming di alcune partite, provocando le lamentele degli abbonati che sui social hanno espresso il proprio disappunto.

“Oggi Dazn patisce l’infrastruttura povera del Paese – ha detto Bonnici ai microfoni de La Repubblica -. Per spiegarlo in parole semplici: manda il segnale a un server principale che, a sua volta, lo invia a una serie di server locali. Disponibilità e intervento di Tim possono cambiare la situazione. In sintesi: esiste la possibilità che la qualità migliori. Quando, non lo so”.

IL BUFFERING IN UN SERVIZIO A PAGAMENTO

“Il buffering non è accettabile. Si può capire che la qualità sia inferiore alle aspettative, comprendere i problemi di assestamento, ma la rotellina no. Le nuove generazioni andranno oltre: non vogliono più i momenti morti, non hanno tempo da perdere. Un giorno magari si arriverà a una diretta ritardata e segmentata, con i momenti clou dell’evento”. Ha concluso Bonnici.

La Repubblica 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Lega-Dazn, Agresti attacca: “Se ne fregano dei tifosi e si lamentano…”