Di Francesco attacca Abisso: “Non è stato all’altezza”

0
1523
di-francesco-cagliari-inter

Il Cagliari perde anche contro il Milan, colleziona la sua quinta sconfitta consecutiva ed è a un solo punto dalla zona retrocessione.  Eusebio Di Francesco, allenatore rossoblu, ha parlato conferenza stampa alla fine della partita. Queste le dichiarazioni di Di Francesco:

“Peccato per i gol presi su palla leggibile. Non siamo stati coordinati. Peccato però anche per il rigore che non ci è stato concesso, poteva cambiare la partita. Evidentemente quando tutto gira male anche questi episodi non sono premianti. Abbiamo palleggiato bene, ma siamo stati poco bravi nell’ultimo passaggio e nel concretizzare. Non manca il gioco, quanto i punti in questa classifica. Contro il Genoa sarà una partita troppo importante per cambiare tendenza, quello che abbiamo fatto oggi non basta. Avere Ibrahimovic è sicuramente un vantaggio, siamo stati ingenui su entrambi i gol ma non abbiamo concluso con la giusta concretezza. Quello che abbiamo fatto non basta, ora contano i punti”.

L’allenatore non crede che sia “un problema tecnico o tattico ma anche la parte psicologica va curata. Quindi anche questa componente è una mia responsabilità. Il Milan ha compattezza è un gruppo solido, sa soffrire. Noi dobbiamo ancora trovare questa compattezza. Alcuni giocatori che sono scesi in campo oggi non sono in condizioni fisiche ottimali. La lucidità è un’altra cosa. Dal mio punto di vista serve ancora qualcosa. Il play per il mio modo di vedere il calcio è fondamentale. Cercheremo di trovare le soluzioni giuste”.

E sull’arbitro Di Francesco ha detto che “Abisso non è stato all’altezza, il rispetto deve essere lo stesso. Non sono d’accordo con la decisione sul non rigore dato a Sottil, perché il rigore loro inflitto ha orientato la partita perché poi hanno tirato più volte”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Moratti: “Pronunciare la parola ‘Scudetto’? Ovvio, con tutto il rispetto.. non siamo mica il Sassuolo”