Drogba: “Lukaku è come un figlio per me. Un giocatore fantastico”

0
700
lukaku-drogba-inter

Didier Drogba ha parlato di Romelu Lukaku, ex compagno di squadra al Chelsea ,oggi un suo amico, in un’intervista concessa al quotidiano belga hln.be nella quale racconta retroscena e previsioni per il futuro del centravanti nerazzurro: “Per me Romelu è come un figlio – dice Drogba – All’epoca, quando venne nel nostro spogliatoio al Chelsea, ci fu un feeling immediato tra di noi. Anche perché sapeva letteralmente tutto di me. Romelu poteva descrivere in dettaglio ogni obiettivo che avessi mai centrato. Sapeva persino con quali scarpe da calcio avevo giocato. Ma non era per quello che andavamo d’accordo. È per il suo carattere”.

Poi ex Chelsea aggiunge: “Mostra rispetto per tutti. Ed è impaziente di imparare, viene costantemente a chiedere consigli. Ora, a proposito: ci sentiamo regolarmente. Sa che può sempre venire da me. Le critiche? Dimostrano che Romelu è al top nel mondo. Solo più tardi i sostenitori si renderanno conto di quanto lui fosse bravo, quando guarderanno i suoi successi. Ora sono abituati alle loro esibizioni fenomenali. Poi rimane solo il ricordo. Ma non sarà immediato, Romelu non è ancora ai massimi livelli, ha molti margini di crescita. Sta solo migliorando. Quando Lukaku ha fatto il suo debutto nel calcio aveva sedici anni. Bene, a quell’età io ero ancora nel calcio amatoriale. Gli auguro davvero tanta fortuna. Romelu merita questo successo. Segnerà sempre. Ovunque. Se non altro perché vive per questo. E perché è un giocatore fantastico”.

hln.be