Farris: “Dumfries? In Italia è sempre così con i giocatori stranieri”

0
101
farris-inter

Dopo il pareggio dell’Inter a Napoli, il vice di Simone Inzaghi, Massimiliano Farris, ha parlato cosi ai microfoni di DAZN: “Il secondo tempo la dice lunga sul valore della nostra squadra. L’episodio del rigore ci ha messo sotto, il Napoli col proprio pubblico ci ha messo sotto e sono una grande squadra. Abbiamo ripreso la partita e abbiamo cercato di vincerla: abbiamo spento l’entusiasmo dei giocatori in campo e del pubblico. Ci va benissimo un punto anche se un pizzico di rammarico c’è: non scordiamo che abbiamo giocato il derby, loro hanno avuto tutta la settimana. L’episodio del rigore non vogliamo discuterlo assolutamente, ma siamo venuti fuori grazie alle nostre qualità. Barella e Brozovic assenti? Uno riposerà in Champions e l’altro in campionato..”.

DUMFRIES

“In Italia è sempre così, arriva uno straniero che non conosce la lingua ed è stato etichettato come in difficoltà. Si è applicato, ha imparato quotidianamente: nella lingua, negli schemi, nel personalizzare i suoi movimenti. I cambi? La squadra stava facendo bene. Ma Sanchez è rimasto 5-6 minuti a bordo campo… Inzaghi era in contatto con la panchina, la condotta è stata quella giusta”.

LAUTARO MARTINEZ

“Il talento c’è e il tempo è dalla sua, è un ’97. Si è guadagnato questa posizione nell’Inter: tra le sue capacità migliori ci sono i gol in acrobazia, affinerà la conoscenza con Edin ma il tempo è dalla sua. Lavora con grande determinazione, sente la maglia ed è uno dei nostri capitani in campo”, ha concluso Farris.

DAZN

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Damiani duro: “Handanovic poco sportivo, la bravura di Radu gli fa paura. Onana? Non è un fenomeno”