Ferrero punge: “Il cinese diventa giapponese se l’Inter non vince qualcosa”

0
917
ferrero-inter-zhang

In un’intervista concessa a Maracanà, su TMW Radio, il presidente della Sampdoria  Massimo Ferrero ha parlato così del momento che stanno vivendo i blucerchiati e di un campionato molto incerto e complicato, anche in virtù dell’assenza del pubblico per causa del Covid-19: “E’ un campionato senza pubblico, è un’angoscia viverla così. Non vedo l’ora che torni la gente allo stadio. Il calcio è gioia. Al governo chiedo di far tornare il pubblico al più presto. I calciatori sono super controllati ma è dura andare avanti così. Me la prendo però con i giornalisti che prima esaltano il Milan e ora anche la Juve”.

E sulla Roma, che la sua Sampdoria affronterà a gennaio: “Non vedo l’ora di batterla. E’ una squadra discontinua, con giocatori meravigliosi ma che va subito in depressione. Sono un po’ spocchiosi questi ragazzi. Fonseca? Per esempio guai a chi mi tocca Ranieri, ma serve una società forte dietro in certe situazioni. Serve una società presente, con un presidente che deve prendere delle decisioni”. 

CAMPIONATO

“Una rondine non fa primavera. Siamo tutti contenti quando si vince, scontenti quando si perde. E’ un campionato davvero molto difficile, è una guerra. E’ un campionato molto avvincente, non c’è la solita Juve prima. Il Milan ha fatto una bella squadra, l’Inter deve vincere qualcosa sennò il cinese diventa giapponese. E poi anche sotto, c’è un bel Benevento, il Crotone è molto organizzato”, conclude Massimo Ferrero.

TMW Radio

Gasperini si irrita: “Qui si vince e voi domandate di Gomez. Siete pesanti”