Ferri: “A Conte consiglierei la difesa a 4, anche se lui sa cosa fare”

0
657
Ferri-Riccardo-conte

Riccardo Ferri, ex difensore dell’Inter, intervenuto sulle frequenze di “TMW Radio” per parlare della squadra nerazzurra impegnata domenica contro la Juve: “A livello individuale non deve invidiare niente a nessuno – dice Ferri -, ma se non tiene un ritmo importante a campo aperto può andare in difficoltà. Non è una questione di linea difensiva, ma di atteggiamento. La difesa dell’Inter ha giocatori straordinari ed è cresciuta tantissimo”.

HAKIMI VS DANILO

“L’importanza degli esterni è determinante. L’Inter ha lavorato per portare a casa giocatori che sono bravi dietro ma anche davanti. Sarà una sfida ad alta velocità. Sono dei ruoli che stanno giocando una fetta importante sulla qualità e lo sviluppo del gioco”.

DIFESA A QUATTRO

“Cosa consiglio a Conte? Beh, tornare a quattro ne beneficerebbero sia Skriniar che De Vrij e Bastoni. Ma questa opzione si è vista solo a gara in corso e una squadra che ti aggredisce rallenterebbe gli inserimenti dei due quinti, ma potrebbe essere un’opzione per il futuro, anche se Conte sa cosa fare. Skriniar mi è sempre piaciuto, ha avuto problemi post-Covid ma è tornato a ottimi livelli”.

INTER-JUVE

“In questo derby d’Italia varrà molto la personalità e l’atteggiamento di squadra. L’Inter non deve andare sempre a 200 all’ora, a volte devi rallentare e devi imparare a gestire. Con la Juve non puoi permetterti di sbandare. Davanti l’Inter ha il potenziale per far male sempre. Ronaldo? Senza di lui la Juve riesce a fare ottime partite”, ha concluso Riccardo Ferri.

TMW Radio

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Conte: “I cambi ci stanno. Mercato? Non voglio nessuno. Vidal? Buonissima prestazione”