Gabigol segna, l’Inter gode e aumenta il prezzo: Marotta ora chiede 40 mln

0
2393
gabigol-copa-libertadores-doppietta

Sorride due volte l’Inter, anzi gode due volte. Sorride soprattutto l’a.d. Beppe Marotta che nella notte di sabato, oltre a festeggiare il preziosissimo successo in trasferta contro il Torino, si sfrega le mani per le imprese di Gabriel Barbosa Almeida, in arte Gabigol. Il 23enne attaccante è infatti entrato nella storia del Flamengo e del calcio brasiliano firmando le due reti che hanno steso negli ultimi minuti il River Plate nella finale di Copa Libertadores. Un successo che ai rossoneri di Rio de Janeiro mancava da 38 anni.

TUTTO E’ CAMBIATO – Gabigol è tutto di proprietà dell’Inter e il prestito al Flamengo scade a fine dicembre. Un mese fa era stato trovato un accordo di massima intorno ai 22 milioni di euro, poi però il club brasiliano non ha affondato, forse convinto di poter giocare al ribasso in assenza di altre proposte, in particolare dall’Europa, sul tavolo dell’Inter. Atteggiamento che non è però piaciuto a Marotta, non più disposto ora a trattare sulle cifre precedenti. Per Gabigol, da ieri sera, servono non meno di 40 milioni di euro per stuzzicare casa Inter, come ha fatto capire lo stesso Marotta – scrive la Gazzetta dello Sport -. Anche perché a questo punto, e con certi numeri sul tavolo (31 reti in 38 gare ufficiali in questa stagione), è davvero facile che attorno al ragazzo si scateni una vera e propria asta internazionale. E in una fase iniziale, a gennaio 2020 per intenderci, non è da escludere che Gabigol si alleni direttamente agli ordini di Antonio Conte, proprio perché Marotta vorrà monetizzare al massimo la cessione di quello che oggi potrebbe davvero trasformarsi in un affare clamoroso per il bilancio nerazzurro.

Gazzetta dello Sport