GdS – Sfogo social di Sanchez: niente multa, ma a gennaio può salutare

0
35
sanchez-inter

L‘Inter di Simone Inzaghi ha vinto in rimonta una gara difficilissima contro il Sassuolo di Alessio Dionisi grazie ai gol di Edin Dzeko e Lautaro Martinez. Tre punti fondamentali per i nerazzurri che arrivano così alla sosta al terzo posto in classifica a meno due dal Milan di Stefano Pioli e a meno quattro dal Napoli capolista e a punteggio pieno con 21 punti. La Beneamata ha messo in cascina tre punti d’oro ma la faccia di Alexis Sanchez sconsolata in panchina è stata tutta un programma al Mapei Stadium.

“Lo sfogo social a caldo del cileno, dopo Sassuolo-Inter, non ha fatto certamente piacere al club nerazzurro che per ora ha deciso di non comminare nessuna multa al giocatore. Se ne parlerà, eventualmente, al rientro dell’attaccante dagli impegni con la nazionale – si legge sulla Gazzetta dello Sport -. Il cileno, che aveva scritto ‘se sei nel posto sbagliato non brillerai‘, è evidentemente scontento per lo scarso impiego: 70 i minuti complessivi giocati. Un comportamento non nuovo da parte dell’ex United e Barcellona, che già nel gennaio scorso chiese la cessione: da lì, l’idea di mercato subito abortita dello scambio con Dzeko”.

“Lo stipendio del 32enne cileno è pesantissimo da circa 7 milioni di euro a stagione e l’Inter sarebbe disposta a lasciarlo partire già a gennaio con tre club fortemente interessati come Marsiglia, Betis Siviglia e Siviglia. Se Sanchez dovesse realmente partire allora Marotta e Ausilio dovrebbero trovare un altro attaccante da inserire nella rosa di Simone Inzaghi anche perché il Correa visto finora non sta di certo incantando. All’Inter campione d’Italia in carica non servono le polemiche di Sanchez bensì i suoi gol e gli assist che sarà chiamato a fare e sfornare quando e se sarà chiamato in causa lasciando da parte sterili polemiche”.

La Gazzetta dello Sport

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

Inzaghi: “Per le rimonte bisogna lavorare e il primo schiaffo lo dobbiamo dare sempre noi”