Home Notizie Gigi Simoni e lo sciacallaggio mediatico

Gigi Simoni e lo sciacallaggio mediatico

1655
0

La notizia di Gigi Simoni non ha sconvolto solo il tifoso interista, ma tutti gli amanti del calcio. Dunque siamo tutti di passaggio. Ma il problema non è questo, il problema è la cattiveria dell’uomo, nel come sfoga tutta la frustrazione. Ora ci troviamo in tempi molto diversi, perché una volta non avevamo modo di dimostrare l’odio verso il prossimo, adesso invece ci aiuta il mondo virtuale, in parole povere, internet. Si , proprio quel mondo che appare tanto bello quanto pericoloso.

Da quando è uscita la notizia , una parte della tifoseria (quella bianconera, per  precisare) ha subito dimostrato disprezzo e  odio verso un grande uomo come Gigi Simoni. Ma non finisce qui , perché dopo arrivano i complici, si ,quelli “degli screenshot”. I paladini della giustizia , che pubblicano questi screen per dimostrare come si comportano quelli là. Ma invece non funziona così , anzi , è un modo sbagliatissimo, perché dall’odio passiamo all’odio ,insomma all’infinito e di conseguenza ci si abbassa ai loro livelli ed il gioco è fatto. Non è possibile che una notizia così triste diventi uno show virtuale. Perché qualcuno direbbe “fa bene a pubblicare questi screen” per dimostrare chi sono loro e cosa fanno. E invece è un grave errore ,perché si da visibilità a gente cattiva e disgustosa.

Un altro esempio indecente è stato dato questa mattina da alcuni giornali che si credono tali quando in realtà dimostrano il contrario. Fare il giornalista non significa giocare e guadagnare sulla vita delle persone. Fare il giornalista non significa scrivere bugie, perché il mondo virtuale è troppo piccolo e l’uomo medio ci crede talmente tanto , da divulgare la bugia in massa. Troppe bufale e poca intelligenza, non è un offesa è la triste realtà. A proposito ,oggi la famiglia di Gigi ha mandato un messaggio ai creduloni:

“La famiglia di Gigi Simoni ringrazia per le manifestazioni di grande affetto dimostrate in questi giorni, in tante forme e da tantissime persone, ma chiede che d’ora in avanti sia mantenuto assoluto riserbo sulle condizioni cliniche del proprio congiunto”.

Riporta  questo messaggio l’ufficio stampa dell’Azienda ospedaliero-universitaria pisana. Basta cattiverie ,basta odio, basta fake news.

FORZA GIGI.